Historique
 

La nostra storia

Al servizio dei cristiani perseguitati

Nel 1955 un giovane missionario olandese venne a sapere che i cristiani oltre la Cortina di Ferro avevano un disperato bisogno della Parola di Dio.
Fratello Andrea (come in seguito si fece chiamare) consegnò una valigia piena di libri cristiani oltre la Cortina di Ferro: questi furono gli umili inizi di Porte Aperte.

Il Contrabbandiere di Dio
Alla fine degli anni ’60 Fratello Andrea divenne famoso come "il Contrabbandiere di Dio" dal titolo del suo best-seller.
Il libro ebbe un incredibile impatto sui cristiani occidentali, i quali, per la prima volta, ebbero l’opportunità di conoscere le sofferenze e le privazioni dei loro fratelli e delle loro sorelle che vivevano in paesi chiusi al Vangelo.
Oggi disponibile in 36 lingue, Il Contrabbandiere di Dio ha contribuito a ridefinire la moderna frontiera missionaria e ha aperto gli occhi di milioni di persone sulla realtà della Chiesa perseguitata nelle zone dove la libertà di movimento, di religione e di coscienza è limitata.

Ministero mondiale
Ben presto il servizio svolto da Fratello Andrea si sviluppò in un ministero mondiale.
L’introduzione delle Bibbie, dopo l’Europa dell’Est e l’Unione Sovietica, coinvolse anche la Cina, il Vietnam e più tardi l’Africa e tutto il mondo musulmano e presto venne seguita da altre attività come l’organizzazione di seminari e l’invio di aiuti pratici ai cristiani che soffrono.
Cercando la guida dello Spirito Santo, Fratello Andrea ha condotto Porte Aperte dove la maggior parte dei cristiani occidentali non osavano andare.
La sua rete clandestina di cristiani indigeni ha aiutato la distribuzione segreta di milioni di copie della Bibbia ogni anno in tutto il mondo.
Porte Aperte ha formato migliaia e migliaia di pastori e di leader cristiani e ha provveduto al sostegno spirituale e legale dei prigionieri cristiani.
Abbiamo inoltre provveduto aiuti economici alle loro famiglie e alle famiglie dei martiri.

Istruzione spirituale e aiuto pratico
Abbiamo insegnato a leggere e a scrivere a migliaia di cristiani utilizzando la Bibbia come strumento didattico e abbiamo formato credenti sotto il profilo spirituale e professionale nei paesi più pericolosi al mondo.
All’inizio degli anni ’80 Porte Aperte ha esteso la sua azione all’America Latina.
Nel 1997 Fratello Andrea ha ricevuto il Riconoscimento per la Libertà Religiosa dall’Alleanza Evangelica Mondiale, per il suo servizio in favore della Chiesa perseguitata.

La sfida dell’Islam
Sempre in movimento, Fratello Andrea e lo staff di Porte Aperte sentono che la rapida diffusione dell’Islam potrebbe essere la più grande sfida che abbiano mai affrontato fino ad ora.
Il suo ministero lo ha portato ad avere incontri regolari con Yasser Arafat, con altri capi dei movimenti Hamas e Hezbollah, e con diversi altri gruppi armati dell’America Latina, al solo scopo di portare aiuto alle minoranze cristiane.
Il suo lavoro lo ha portato a predicare in molte chiese di diverse estrazioni denominazionali.
Oggi, Fratello Andrea e sua moglie Corrie vivono in Olanda e hanno 5 figli e 4 nipoti.
Attualmente Porte Aperte si avvale dell’aiuto di moltissimi collaboratori in oltre 45 paesi ad alto rischio.
Con l’aumento della persecuzione, Porte Aperte continuerà ad andare là dove la fede costa di più, per incoraggiare e preparare i cristiani che stanno soffrendo per la loro fede.

Negli ultimi anni Porte Aperte ha avviato un minuzioso processo di ottimizzazione delle risorse e di riorganizzazione del lavoro, interamente mirato a trarre il massimo dall'impegno che ciascun credente libero (noi membri dello staff compresi) si assume nei confronti della Chiesa perseguitata. Vogliamo dare l'eccellenza per quanto ci è possibile, guardare avanti, sperare contro ogni speranza, prepararci bene per il compito che ci è stato affidato, mettendoci in discussione e osando andare oltre le difficoltà e le paure, perché la fede in Dio è alla base di ogni nostra scelta.

Storia

1955 INTREPIDI INIZI
Fratello Andrea per la prima volta porta Bibbie nell’Europa dell’Est.

1956 AL VOLANTE DEL MAGGIOLINO
Il primo di una lunga serie di viaggi verso l’Unione Sovietica a bordo del Maggiolino blu di Fratello Andrea che percorrerà più di 200,000 km.

1955-78 GLI ANNI DELL’ESPANSIONE
Porte Aperte espande la sua rete in tutta l’Europa dell’Est e l’Unione Sovietica portando Bibbie e incoraggiamento ai cristiani perseguitati.

1967 PUBBLICAZIONE DE: ‘IL CONTRABBANDIERE DI DIO’
La biografia di Fratello Andrea: “Il Contrabbandiere di Dio” diventa uno dei libri cristiani più venduti di tutti i tempi.

1978 IL LAVORO IN MEDIO ORIENTE
Iniziano i primi contatti con le chiese del Medio Oriente.

1981 PROGETTO PERLA
Un milione di Bibbie sbarcano su una spiaggia in Cina in una sola notte. La rivista “Time Magazine” la definisce “una spedizione impavida”.

1982 LANCIO DELLA CAMPAGNA DI PREGHIERA
Porte Aperte organizza sette anni di preghiera per il blocco comunista. Si concludono con la caduta del muro di Berlino nel 1989. L’intera regione si apre al Vangelo e i prigionieri cristiani vengono rilasciati!

1985 PROGETTO FUOCO INCROCIATO
Cinque milioni di libri vengono distribuiti in America Latina e migliaia di giovani ricevono una preparazione cristiana.

1989 OBIETTIVO UN MILIONE

Porte Aperte consegna ufficialmente un milione di Nuovi Testamenti alla Russia.

1992 PROGETTO SAMUELE
Un milione di bambini nell’ex Unione Sovietica ricevono la loro prima Bibbia, perfino nelle zone più remote del paese.

1992 BIBBIA DI STUDIO CINESE
Stampata e distribuita ai responsabili delle comunità familiari e agli evangelisti.

 

1993 BIBBIE PER L’ALBANIA
Fratello Andrea consegna al presidente dell’Albania la prima Bibbia completa in albanese. L’Albania era, secondo la sua costituzione, il primo stato ateo del mondo!

1994 BIBBIA RACCONTATA PER BAMBINI IN CINESE consegna della prima edizione.

1996 BIBBIA DI STUDIO AGAPE in spagnolo stampata e distribuita in America Latina.

1997 RICONOSCIMENTO PER LA LIBERTA’ RELIGIOSA
L’Alleanza Evangelica Mondiale consegna a Fratello Andrea il riconoscimento internazionale per la Libertà Religiosa.
 
1998 OPERAZIONE PANE QUOTIDIANO
Porte Aperte lancia il suo primo progetto di aiuti umanitari: cibo e generi di prima necessità vengono spediti nelle aree più remote del Sudan meridionale messo in ginocchio dalla guerra civile.
 
1999 ALIMENTARE IL RISVEGLIO
Porte Aperte consegna più di due milioni di Bibbie e materiali per lo studio biblico ai cristiani cinesi. 
 
2002 OPPORTUNITA’ OLIMPICA
Porte Aperte lancia una nuova campagna di preghiera di 7 anni – questa volta per la Cina, fino e oltre i giochi olimpici di Pechino 2008.

2003 CUORE PER IRAQ - Porte Aperte lancia l’iniziativa “Un cuore per l'Iraq” per fornire Bibbie, libri e generi alimentari e portare incoraggiamento alla martoriata Chiesa in Iraq.

2005 50° ANNIVERSARIO - Porte Aperte celebra il suo 50° anniversario. In quell’anno viene lanciata una iniziativa di una catena di tre anni di preghiera per la Corea del Nord.

2008 CREDENTI NASCOSTI - Fratello Andrea festeggia il suo 80° compleanno e i sostenitori di Porte Aperte gli indirizzano centinaia di biglietti di auguri da tutto il mondo. Esce il libro “Credenti Nascosti” che attira l’attenzione sulla “Chiesa invisibile”. Parte così la campagna Credenti Nascosti, dedicata a coloro che sono costretti a vivere la loro fede nel segreto.

2010 CAMPAGNA “FREE TO BELIEVE” - Viene avviata una raccolta di firme in tutto il mondo. 428.000 firme vengono presentate all’ONU per fermare una risoluzione iniqua che permette a governi islamici di perseguitare i cristiani.

2011 BAMBINI NASCOSTI - In molte nazioni i bambini pagano un prezzo molto alto per le loro scelte cristiane o per quelle dei genitori. Bambini che non possono far udire la loro voce. Attraverso questa campagna Porte Aperte vuole essere la loro voce e intende cambiare la vita di 10.000 bambini.