Periodo preso in esame:

1 novembre 2017
31 ottobre 2018

Posizione nella WWL:

WWL 2019
Punti: 65 / Posizione: 28
WWL 2018
Punti: 62 / Posizione: 29
WWL 2017
Punti: 64 / Posizione: 22

Dati Generali

Leader: Mulatu Teshome
Popolazione: 107.500.000
Cristiani: 64.000.000
Religione Principale: Cristianesimo/Islam
Governo: Repubblica Federale

Quali sono le cause di persecuzione prevalenti?

  • Oppressione islamica: l’islam radicale sta crescendo a livelli locale, regionale e nazionale. Soprattutto nelle aree rurali, dove i musulmani sono la maggioranza, i cristiani sono molestati e spesso viene negato loro l’accesso alle risorse della comunità. I convertiti dall’islam al cristianesimo sono ostracizzati e spesso privati dei diritti familiari.
  • Protezionismo confessionale: la Chiesa Etiope Ortodossa (EOC) si oppone alle attività dei cristiani evangelici considerati come seguaci di una religione occidentale che minaccia la cultura etiope.
  • Paranoia dittatoriale: negli ultimi anni, il governo etiope è diventato sempre più autoritario e ha continuato a limitare i diritti nella società civile e nelle istituzioni religiose. Tuttavia, lo stato della fonte di persecuzione potrebbe cambiare considerando le attuali dinamiche politiche nel paese.
  • Antagonismo etnico: negli ultimi anni, il governo ha suscitato risentimento verso i cristiani tra gli altri gruppi etnici. Alcune tribù pretendevano che i cristiani partecipassero ai conflitti tribali e si vendicavano se i cristiani non lo facevano.

Chi provoca la persecuzione?

In Etiopia la situazione è spesso complessa per i cristiani, con diversi tipi di persecuzione che a volte si sovrappongono: 1) Le norme del governo stanno limitando la libertà religiosa; 2) In alcune parti del paese, i musulmani conservatori stanno lanciando provocazioni a chi è convertito al cristianesimo. Nell’agosto del 2018 più di 10 cristiani sono stati uccisi e molte chiese sono state incendiate. 3) Il secolarismo sta causando difficoltà ai cristiani nel paese. Un esperto del paese afferma: ”il divieto dei servizi radiofonici a scopo religioso e il divieto delle attività religiose nelle istituzioni educative, limitano la libertà di insegnare, adorare e predicare la propria religione”. Nelle aree dominate dalla Chiesa Etiope Ortodossa (EOC) i convertiti inter-confessionali affrontano la persecuzione da parte della famiglia, della comunità, degli ufficiali di governo laddove capiti loro di essere membri della Chiesa Etiope Ortodossa. Perciò è possibile per i perseguitati diventare persecutori nello stesso paese.

Quali conseguenze produce la persecuzione?

In Etiopia tutte le comunità cristiane sono colpite dalla persecuzione, sebbene alcune realtà siano più colpite di altre. I cristiani non tradizionali affrontano le persecuzioni più dure sia da parte del governo che da parte della EOC. i convertiti al cristianesimo dall’islam (in particolare nelle zone a est e sud-est del paese) e i convertiti inter-confessionali da un passato ortodosso affrontano duri maltrattamenti dalle loro famiglie e comunità. In alcune aree, ai cristiani è negato l’accesso alle risorse della comunità e/o vengono ostracizzati dalla società. In alcune aree folle attaccano le chiese.

Come Porte Aperte aiuta la Chiesa in Etiopia?

Porte Aperte/Open Doors opera in Etiopia dalla fine degli anni 80 per mezzo di collaborazioni con chiese locali. Si concentra sulla formazione dei credenti per la guida delle chiese locali, l’evangelizzazione e il discepolato dei nuovi convertiti. Sosteniamo la Chiesa anche per mezzo della cura dei traumi, conseguenti alla persecuzioni subita.

  • Preparazione alla persecuzione
  • Mezzi di sussistenza
  • Formazione e supporto per l’evangelizzazione interculturale
  • Formazione nell’amministrazione per responsabili di chiesa
  • Formazione e discepolato teologico

Come il corpo di Cristo può pregare per l’Etiopia?

  • Il governo teme che i leader religiosi possano portare a un cambio di governo e ha ristretto le aree dove le istituzioni religiose possono impegnarsi. Pregate per una maggiore libertà per la Chiesa. Pregate affinché Dio riveli la verità al governo etiope.
  • Pregate per l’unità della Chiesa. Purtroppo le denominazioni sono molto divise, pregate perché la Chiesa che confessa Cristo, in Etiopia, sia riformata.
  • La persecuzione è frequente nella sfera della vita comunitaria e familiare. In molti casi ai cristiani è stato negato l’accesso alle risorse comunitarie e vengono discriminati nella ricerca del lavoro. Pregate che il Signore provveda per la Chiesa perseguitata in Etiopia.