Mauritania
Leader
Presidente Mohamed Cheikh El Ghazouani
Popolazione
4.661.000
Cristiani
10.000
Religione principale
Islam
Governo
Repubblica presidenziale autoritaria

Livello di persecuzione

Violenza
0.2
Vita di chiesa
13.4
Vita civile
13.7
Vita sociale
13
Vita famiglia
14
Vita privata
13.9

Mauritania

I credenti con un passato di musulmani tengono solitamente segreta la loro nuova fede. Nella loro società nomade e comunitaria, in cui la famiglia allargata è sovente una necessità per sopravvivere, una persona che diventa cristiana corre il grande rischio di essere rifiutata dalla famiglia e dalla comunità.

Fonti di persecuzione (elencate in ordine di intensità):

  • Oppressione islamica.
  • Antagonismo etnico.
  • Paranoia dittatoriale.
  • Corruzione e crimine organizzato.

Perché i cristiani sono perseguitati in Mauritania?

In base alla cultura tribale della Mauritania, lasciare l’islam non è solo un tradimento religioso, ma significa anche tradire la tribù e la famiglia. Ciò è illegale. È prevista la pena di morte per chi critica l’islam, sebbene questa legge non sia stata sino ad ora attuata.

Per quale motivo la Mauritania ha cambiato posizione, all’interno della WWL?

Nella classifica WWL del 2020 la Mauritania è salita di un punto rispetto alla classifica del 2019. Il punteggio leggermente superiore è dovuto ad un aumento della pressione, che dimostra quanto la società della Mauritania sia diventata ostile al cristianesimo. Il basso punteggio relativo alla violenza potrebbe essere determinato da una mancanza di notizie relative a episodi violenti.

Com’è la vita per i cristiani in Mauritania?

I credenti con un passato di musulmani tengono solitamente segreta la loro nuova fede. Nella loro società nomade e comunitaria, in cui la famiglia allargata è sovente una necessità per sopravvivere, una persona che diventa cristiana corre il grande rischio di essere rifiutata dalla famiglia e dalla comunità. Se viene scoperta la sua fede, può perdere non solo la sua posizione sociale ma anche la cittadinanza.

Per questi motivi, gli incontri di adorazione sono particolarmente difficili. I cristiani migranti dall’Africa sub-sahariana o i volontari presenti in Mauritania che fanno professione di fede rischiano di essere perseguiti per tentato proselitismo.

Porte Aperte, come aiuta i cristiani in Mauritania?

Porte Aperte sostiene la chiesa in Nord Africa attraverso le seguenti attività:

  • educazione.
  • distribuzioni di libri.
  • sviluppo socio-economico.
  • tutela legale.
  • Porte Aperte eleva preghiere per sostenere i credenti in situazioni difficili.

Come pregare per la nazione

Pregate per i cristiani analfabeti della Mauritania, fra loro molte donne, che sono affamati della Parola di Dio, la cui disponibilità necessità di mezzi creativi per realizzarsi.
Pregate per le attività imprenditoriali in Mauritania, attraverso le quali vengono aiutati sia economicamente sia spiritualmente i cristiani.
Pregate per la riconciliazione razziale in questo paese molto diviso in un periodo storico molto teso. Pregate che ci sia un cambiamento nella struttura e negli atteggiamenti ingiusti di un gruppo o di una tribù verso l’altra. Pregate perché vi sia una comprensione del perdono necessario ad affrontare l’eredità di un passato difficile.

GALLERY

01
02
03
04
05
06