Iran: 5 cristiani arrestati durante un pic nic

Venerdì 26 agosto Ramiel Bet Tamraz, Amin Nader Afshar, Hadi Askary, Mohamad Dehnay e Amir Sina Dashti si sono recati, assieme alle loro mogli a Firuzkuh (nord di Teheran) per pescare e fare un picnic. Alle 13:30 circa alcuni ufficiali del Ministero della Sicurezza e...

leggi tutto

Nigeria: ritorno ai villaggi liberati

Isaac (nome cambiato per ragioni di sicurezza), un nostro collaboratore locale in Nigeria, ci ha inviato un resoconto che descrive la vita quotidiana ora che la popolazione sta tornando ad abitare in Adamawa, uno degli stati a maggioranza cristiana più colpiti dagli...

leggi tutto

Iraq: Dio può trasformare il dolore in gioia

Oula è una profuga cristiana proveniente da Qaraqosh. Ora vive in uno dei campi profughi di Erbil.Questa donna ha perso la sua casa e il suo negozio di parrucchiera, ma tutti i membri della sua famiglia si sono messi in salvo un paio d’ore prima che l’ISIS...

leggi tutto

India: la casa circondata dal letame

Prima dell’inizio dell’incontro con Jitendra e Krishna, un collaboratore di Porte Aperte ha chiesto al giovane uomo se aveva domande da fare. Egli ha detto: “Sì! Perché Dio permette la nostra sofferenza?“. Il collaboratore ha risposto...

leggi tutto

Corea del Nord: eroi sconosciuti

Per il regime di Kim Jong-Un, il recente omicidio del pastore Han Choong Yeol a Chiangbai (Cina) è stato un avvertimento a tutti coloro che aiutano i rifugiati nordcoreani e i cristiani in particolare. È un avvertimento anche per Porte Aperte. Da allora, la Cina ha...

leggi tutto