Periodo preso in esame:

1 novembre 2017
31 ottobre 2018

Posizione nella WWL:

WWL 2019
Punti: 71 / Posizioni: 18
WWL 2018
Punti: 65 / Posizioni: 24
WWL 2017
Punti: 62 / Posizioni: 28

Dati Generali

Leader: Win Myint
Popolazione: 53.900.000
Cristiani: 4.300.000
Religione Principale: Buddismo
Governo: Repubblica

Quali sono le cause di persecuzione prevalenti?

  • Nazionalismo religioso: i buddisti estremisti sono solitamente tollerati dal governo, nonostante il gruppo Ma Ba Tha sia già stato bandito prima nel 2017 e poi nel 2018. Chiunque si distacchi dal credo buddista viene considerato un outsider e un potenziale pericolo.
  • Paranoia dittatoriale: l’esercito detiene un grande potere e ha intensificato la sua azione repressiva contro i movimenti insurrezionisti e le minoranze etniche (inclusi i cristiani).

Chi provoca la persecuzione?

I monaci buddisti incitano la popolazione a perseguitare i cristiani nelle comunità a maggioranza buddista. Il gruppo buddista estremista Ma Ba Tha continua a sostenere il buddismo in quanto religione di Stato. La sua recente messa al bando non l’ha per nulla scalfitto, anzi ha trovato strade alternative da perseguire. Le famiglie estremiste buddiste, islamiche e tribali perseguitano i loro membri che si sono convertiti al cristianesimo, perché la conversione è concepita come un tradimento sia verso la propria famiglia sia verso la propria comunità. I governatori locali, in particolare quelli delle zone rurali, sono spesso prevenuti nei confronti dei capi buddisti. Questo significa che le minoranze (come quella cristiana), che in molti casi lo sono sia a livello religioso sia etnico, si trovano in una posizione di svantaggio e non dispongono di nessun’arma a tutela dei loro diritti. Questi cristiani devono per giunta subire la terribile e pressoché dimenticata guerra a oltranza che l’esercito Burmese sta combattendo contro i movimenti insurrezionalisti, soprattutto nel nord del paese. Nel periodo preso in esame dalla WWL 2019, al contesto già piuttosto acceso del Myanmar si è poi aggiunto un altro movente per la persecuzione dei cristiani: la violenza perpetrata contro di essi dal maggiore movimento insurrezionalista, l’esercito comunista dello Stato Unito di Wa.

Quali conseguenze produce la persecuzione?

Nei paesi a maggioranza cristiana come lo Stato Kachin, lo Stato Karen e lo Stato Shan-Nord, persino le chiese storiche sono state attaccate. Più di 100.000 cristiani vivono nei campi profughi e viene loro negato l’accesso al cibo e alle cure mediche. Nel 2018 le persecuzioni sono aumentate, riempiendo i campi di altre migliaia di sfollati. In alcuni casi, i monaci buddisti hanno occupato le chiese e vi hanno costruito all’interno i loro templi. I convertiti vengono perseguitati dalle famiglie e comunità buddiste, islamiche e tribali perché hanno abiurato il loro vecchio credo e si sono così autoesclusi dalla vita comunitaria. Le comunità che si professano “esclusivamente buddiste” ostacolano la vita delle famiglie cristiane, impedendo loro di attingere alle fonti d’acqua comuni. Anche le frange del cristianesimo non tradizionalista sono vittime della repressione, specialmente se vivono nelle zone rurali del Myanmar e/o compiono un’aperta opera di proselitismo.

Come Porte Aperte aiuta la Chiesa in Myanmar?

Porte Aperte/Open Doors incoraggia i cristiani perseguitati in Myanmar in collaborazione con vari ministeri e chiese locali tramite:

  • Distribuzione di libri cristiani
  • Programmi di discepolato
  • Formazione per la leadership della Chiesa
  • Mezzi di sostentamento

Come il corpo di Cristo può pregare per il Myanmar?

  • Pregate per le minoranze cristiane perseguitate, affinché per mezzo dell’amore di Cristo possano raggiungere I musulmani Rohingya, perseguitati. Pregate affinché molti cuori si aprano a Cristo, giungendo alla verità.
  • I cristiani ex-musulmani o ex-buddisti affrontano forti pressioni da parte delle loro famiglie, degli amici e dei vicini, nel tentativo di indurli a rinnegare la fede. Con le leggi recentemente entrate in vigore, la conversione è più che mai un processo molto complicato, sebbene non sia del tutto proibito. Pregate affinché abbiano il coraggio e la forza per affrontare la persecuzione. Pregate affinché la libertà di esprimere la propria fede in Cristo sia maggiormente garantita.