Una grande gioia!

 

Seguire Gesù vale sempre la pena.


“Considerate una grande gioia quando venite a trovarvi in prove svariate…”
è un brano biblico di cui Mohan conosce molto bene la forza e la portata. “Vidi una luce e sentii come se qualcuno aprisse i miei occhi”, racconta Mohan, giovane agricoltore indiano, descrivendo ciò che provò la prima volta che entrò in chiesa e il pastore pregò per lui. Insieme alla madre iniziò a seguire Gesù e “quando la gente del villaggio se ne accorse, cominciarono i guai”. Arrivarono in gruppo a casa sua, agitando le canne di bambù e gridando “Tu non adori il dio di questo villaggio”. Mohan li guardò impietrito, erano furenti, strapparono le tegole dal tetto e sfondarono la porta. Uno degli uomini lo colpì in faccia urlando “Sei una vergogna per questo paese!” Si rifugiarono in una capanna vicino alla chiesa. Ma non bastò. La polizia, invece di proteggerli, gli intimò di lasciare il villaggio per almeno un anno, perdendo casa, animali, terreno, ma anche amici e vicini.


400% è l’aumento degli atti violenti contro i cristiani in india dal 2014.

 

E i colpevoli? Rimangono per la gran parte impuniti: ecco perché l’India si trova ai primi posti della nostra mappa della persecuzione. Tramite i nostri partner locali abbiamo provveduto per Mohan e la sua famiglia un luogo dove vivere e beni di prima necessità, introducendoli in una comunità cristiana di un altro villaggio. “Ho perdonato le persone che mi hanno fatto del male e questo ha dato pace al mio cuore”.

La Chiesa in India lotta, Dio sta guarendo i corpi e gli spiriti spezzati e usa persone come te per incoraggiare e rafforzare la nostra famiglia là. Quando abbiamo chiesto a Mohan se affronterebbe di nuovo ciò che ha vissuto, ha risposto senza esitazioni: “Certo. Seguire Cristo vale sempre la pena!”.

 

Attraverso la testimonianza di Mohan, altre 3 famiglie del villaggio sono arrivate a Cristo.