Periodo preso in esame:

1 novembre 2018
31 ottobre 2019

Posizione nella WWL:

WWL 2020
Punti: 60 / Posizione: 46
WWL 2019
Punti: 60 / Posizione: 41
WWL 2018
Punti: – / Posizione: –

Dati Generali

Leader: Presidente Vladimir Vladimirovich Putin
Popolazione: 143.896.000
Cristiani: 118.027.000
Religione Principale: Cristianesimo
Governo: Federazione semi-presidenziale

Fonti di persecuzione (elencate in ordine di intensità):

  • Paranoia dittatoriale.
  • Oppressione islamica.
  • Protezionismo confessionale.
  • Antagonismo etnico.

Perché i cristiani sono perseguitati nella Federazione russa?

Nella regione caucasica i militanti islamici stanno combattendo contro l’esercito russo per stabilire un emirato musulmano. In Dagestan, Cecenia, Inguscezia, Kabardino-Balkaria e Karachay-Cherkessia, molti russi etnici hanno lasciato l’area a causa della violenza. Le comunità hanno visto il numero dei propri membri crollare.

La legislazione in Russia è stata adattata e restrizioni sono costantemente aggiunte. Il governo continua a favorire le comunità russe ortodosse, a spesa di altri gruppi religiosi cristiani.

Sono i credenti convertiti al cristianesimo di origine musulmana nelle regioni a maggioranza musulmane che subiscono il peso maggiore della persecuzione, per mezzo della famiglia, degli amici e dalla comunità locale. Questo si riflette nella sfera della vita privata, dove la pressione è molto alta.

Per quale motivo La Federazione Russa ha cambiato posizione nella WWL?

Nel complesso il punteggio è lo stesso, poiché alcuni fattori hanno aumentato il punteggio mentre altri lo hanno diminuito, ma la posizione della Federazione Russa è scesa, da 41esima nel 2019 a 46esima nel 2020.

Perché? Non è perché le condizioni siano migliorate complessivamente in Russia; è piuttosto perché i punteggi in molti paesi classificati più in basso della Russia un anno fa sono aumentati durante lo scorso anno, spingendo la Russia più in basso nella lista del 2020.

Com’è la vita per i cristiani nella Federazione Russa?

Molti credenti convertiti al cristianesimo di origine musulmana che sono rimasti nel contesto della regione Caucasica spesso tengono segreta la propria fede. Quelli che vengono scoperti possono essere messi agli arresti domiciliari nel tentativo di farli tornare all’islam.

Comunità non registrate attive nell’evangelizzazione possono incontrare ostruzione sotto forma di sorveglianza e interrogatori dalle autorità locali.

Eppure, ci sono credenti di origine musulmana che si incontrano insieme, e hanno il coraggio di condividere la propria fede con altri. Fatima dalla Cecenia è diventata cristiana dopo che un amico l’ha invitata ad un incontro segreto in casa. Lei racconta, “Mi aspettavo di sentirmi in colpa per aver tradito l’islam, ma non c’era colpa. Quando venni a casa sentii pace e gioia.” La depressione e gli incubi notturni che aveva sperimentato per cinque anni finirono quando chiese a Gesù di guarirla. “Ora prego che i miei genitori accettino Gesù. So che è possibile per lui toccare i loro cuori nonostante siano musulmani”.

Citazioni

“Essere un credente nascosto in questa violenta regione non è sempre facile. Da una parte, le persone odiano ogni cosa dall’occidente, e per loro il Vangelo è qualcosa di “occidentale”. Dall’altra parte, le leggi restrittive rendono le attività di sensibilizzazione molto pericolose. Ma Dio ha tutto sotto controllo. Lui sta facendo la storia, anche nel nord del Caucaso!”

Porte Aperte, come aiuta i cristiani nella Federazione russa?

Porte Aperte provvede aiuto immediato ai credenti dell’Asia centrale quando sono in prigione, esclusi dalle famiglie e dalle comunità, e privati del sostentamento e del lavoro a causa della propria fede in Cristo. Porte Aperte rafforza anche le comunità perseguitate in Asia centrale primariamente attraverso:

  • Distribuzione di letteratura cristiana.
  • Supporto tramite preghiera.
  • Formazione biblica.
  • Formazione dei bambini/ragazzi.
  • Formazione dei credenti.
  • Formazione di difesa e sensibilizzazione (SSTS).
  • Presenza di ministeri.
  • Formazione alla vocazione.
  • Progetti di sviluppo socio-economici.

Come pregare per la nazione

La maggior parte della pressione sui cristiani in Russia arriva dal governo che impone leggi restrittive. Pregate per la guida per i cristiani in Russia cosicché possano comprendere e rispettare le leggi nazionali mentre portano avanti le loro attività evangelistiche.

Le attività cristiane possono essere sotto sorveglianza. Talvolta le forze di sicurezza fanno irruzione durante i culti. Pregate per la sicurezza dei membri delle comunità quando vengono arrestati e interrogati dalla polizia.

La recente tensione in merito alle relazioni tra la Russia e l’Occidente ha condotto ad un maggiore sospetto sui credenti protestanti che ricevono supporto da organizzazioni straniere. Pregate affinché tali legami non ostacolino il processo delle nuove comunità protestanti nel ricevere la registrazione ufficiale dal governo.

UNA PREGHIERA PER LA FEDERAZIONE RUSSA

Dio Padre, ti preghiamo di proteggere il Tuo Popolo nella regione del Caucaso, e aiuta i credenti di origine musulmana convertiti al cristianesimo a trovare modi sicuri per radunarsi insieme. Dai consolazione e incoraggiamento ai credenti che sono stati costretti a fuggire dalle proprie case e comunità. Ti preghiamo, dona coraggio e saggezza agli altri cristiani che sono monitorati dal governo – usa la loro testimonianza per mostrare il tuo amore alle loro famiglie e comunità.

Foto

Palazzo Caterina, St.Pietroburgo