Periodo preso in esame:

1 novembre 2018
31 ottobre 2019

Posizione nella WWL:

WWL 2020
Punti: 64 / Posizione: 33
WWL 2019
Punti: 65 / Posizione: 31
WWL 2018
Punti: 66 / Posizione: 21

Dati Generali

Leader: Re Abdallah II
Popolazione: 10.070.000
Cristiani: 130.000
Religione Principale: Islam
Governo: Monarchia costituzionale

Fonti di persecuzione (elencate in ordine di intensità):

  • Oppressione islamica.
  • Antagonismo etnico.

Perché i cristiani sono perseguitati in Giordania?

Molti cristiani in Giordania appartengono alle denominazioni ortodossa e cattolica romana. Nel complesso, godono di un livello relativamente alto di libertà religiosa ma sperimentano discriminazione nel lavoro e restrizioni riguardo la predicazione in pubblico.

Una testimonianza di fede pubblica di un cristiano di origine musulmana può portare a percosse, arresto e nel caso peggiore all’uccisione. I cristiani attivi nell’evangelizzazione o che aiutano i convertiti posso affrontare minacce e impedimenti quotidianamente.

Per quale motivo la Giordania ha cambiato posizione all’interno della WWL?

Il punteggio complessivo della Giordania si è ridotto maggiormente a causa di una diminuzione della violenza, anche se la pressione in molte altre aree della vita è aumentata. Allo stesso tempo, diversi paesi che avevano un punteggio più basso della Giordania nel 2019 hanno visto un incremento del loro risultato che li ha portati a superare la Giordania nel 2020.

Com’è la vita per i cristiani in Giordania?

I convertiti al cristianesimo di origine musulmana spesso tengono segreta la loro fede e si incontrano in chiese clandestine. Tuttavia, queste chiese sono spesse monitorate dal governo. Se scoperti, affrontano pressione dalle loro famiglie e comunità: possono essere attaccati fisicamente, arrestati, o perdere la custodia dei loro figli. La conversione dall’islam non è riconosciuta ufficialmente. E tuttavia, il piccolo numero di credenti di origine musulmana sta crescendo.

Porte Aperte, come aiuta i cristiani in Giordania?

In collaborazione con i partner e i cristiani locali, Porte Aperte sta sostenendo la chiesa in Giordania attraverso le seguenti attività:

  • corsi di formazione.
  • soccorso e riabilitazione.
  • ricerca.
  • Porte Aperte inoltre sostiene in preghiera i credenti in Giordania.

Come pregare per la nazione

Pregate per i cristiani ex-musulmani che sono interrogati dalla polizia, sequestrati e maltrattati dai membri delle loro famiglie. Pregate il Signore per la loro protezione e guarigione.
Pregate affinché l’attuale emergenza profughi crei l’opportunità per altri di ascoltare il Vangelo.
Pregate per i musulmani affinché siano colpiti dall’amore dei loro vicini cristiani e attirati a Cristo.