Periodo preso in esame:

1 novembre 2017
31 ottobre 2018

Posizione nella WWL:

WWL 2019
Punti: 78 / Posizione: 14
WWL 2018
Punti: 78 / Posizione: 13
WWL 2017
Punti: 76 / Posizione: 13

Dati Generali

Leader: Abdulla Yameen Abdul Gayoom
Popolazione: 444.000
Cristiani: Poche migliaia
Religione Principale: Islam
Governo: Repubblica

Quali sono le cause di persecuzione prevalenti?

Oppressione islamica: il governo islamico percepisce se stesso come il protettore dell’Islam. Essere maldiviani è equiparato all’essere musulmano e un convertito andrà incontro a dure conseguenze, compresa la perdita della cittadinanza. Ufficialmente non ci sono cristiani maldiviani, solo cristiani stranieri.

Paranoia dittatoriale: il presidente Yameen ha annunciato un programma per promuovere l’unità islamica fra la popolazione, Indicando anche che le autorità si opporranno a qualsiasi percezione di deviazione dalla loro comprensione dell’Islam.

Corruzione e crimine organizzato: molte bande di strada sono controllate dalle autorità (a tutti i livelli) e colpiscono chiunque parli contro il governo o contro l’Islam applicato in maniera rigorosa. I gruppi radicali islamici che vogliono scacciare cristiani e atei hanno anche legami con bande e reti di polizia corrotte o brutali e influenza su di loro.

Chi provoca la persecuzione?

Il governo insiste che il paese deve essere gestito secondo i principi islamici conservatori. La libertà religiosa non esiste, ma i cristiani stranieri sono autorizzati a praticare la loro fede assolutamente in privato, un’attività strettamente controllata. I predicatori islamici radicali esercitano un forte controllo socio-religioso e stanno influenzando altri con le loro idee radicali sull’Islam, rendendo impossibile ai cristiani (specialmente i convertiti) mostrare qualcosa della loro fede cristiana, a causa del timore di essere controllati e consegnati alle autorità governative.

Quali conseguenze produce la persecuzione?

Le Maldive hanno la densità di popolazione fra le più alte del mondo, particolarmente sull’isola principale, Malé. Le affiatate ed omogenee comunità fungono da guardiani naturali nei confronti di qualsiasi scostamento dalla norma compiuto dai propri membri. Ciò include, naturalmente, anche la scelta religiosa. La conversione al cristianesimo può quindi facilmente essere riportata a dirigenti o autorità musulmane. Anche i cristiani stranieri, molti dei quali lavorano nel settore turistico e provengono dall’India e dallo Sri Lanka, sono strettamente sorvegliati, rendendo molto difficile le riunioni cristiane.

Come Porte Aperte aiuta la Chiesa nel Sud Est Asiatico?

Porte Aperte/Open Doors aiuta la Chiesa nel Sud Est Asiatico rendendo consapevoli i cristiani italiani delle sfide che i credenti devono affrontare e impegnandosi quindi a sostenerli in preghiera e attraverso il patrocinio.

Come il corpo di Cristo può pregare per le Maldive?

  • Essere maldiviano significa essere musulmano. Pregate affinché ogni maldiviano possa avere un sogno o una visione di Gesù e che possano venire alla conoscenza del Vangelo.
  • Molti maldiviani desiderano lasciare il paese a causa delle limitazioni alla libertà. Spesso cercano sollievo nel fumo o nella droga. I media locali riportano dell’eccessivo uso di droghe come una delle maggiori piaghe sociali nel paese. Pregate affinché i maldiviani sperimentino la vera libertà in Cristo.