Periodo preso in esame:

1 novembre 2016
31 ottobre 2017

Posizione nella WWL:

WWL 2018
Punti: 78 / Posizione: 13
WWL 2017
Punti: 76 / Posizione: 13
WWL 2016
Punti: 76 / Posizione: 13

Dati Generali

Leader: Abdulla Yameen
Popolazione: 376.000
Cristiani: Poche migliaia
Religione Principle: Islam
Governo: Repubblica

Da dove viene la persecuzione

Il governo delle Maldive insiste ad amministrare il paese secondo rigidi dettami islamici che impongo a ogni maldiviano di essere musulmano. Pertanto la libertà religiosa non esiste, ad accezione della comunità cristiana di lavoratori stranieri che può praticare la propria fede rigorosamente in privato a porte chiuse e sotto stretta vigilanza.  Secondo quanto riferito, la maggior parte di loro ha interrotto le riunioni in quanto attiravano troppa attenzione da parte delle autorità. Inoltre il governo è impantanato in una lotta politica con le forze dell’opposizione che lo rende incline a intervenire duramente e rapidamente su ogni percepita minaccia. Predicatori e prelati islamici radicali, autoctoni o provenienti dal Medio Oriente, si adoperano per controllare in modo vigoroso la sfera sociale e religiosa, influenzando altri con la loro visione radicale dell’islam, rendendo impossibile ai cristiani (soprattutto agli ex-musulmani) di manifestare la minima affiliazione cristiana per timore di essere tenuti d’occhio e conseganti alle autorità. 

Qual è l’impatto sui cristiani?
Le Maldive consistono di 1700 piccole isole e sebbene la popolazione sia ridotta, il rapporto tra il numero di abitanti e il territorio è fra i più alti al mondo, soprattutto nell’isola principale, Malé. La popolazione forma pertanto comunità insulari omogenee e compatte, che funzionano da comitati di controllo naturali per la prevenzione delle deviazioni da parte dei propri membri, il che comprende anche le scelte in materia religiosa.  La conversione al cristianesimo può pertanto facilmente essere notata e riferita alle autorità musulmane. I cristiani stranieri, la maggior parte dei quali lavora nel settore turistico e proviene dall’India e dallo Sri Lanka, sono strettamente sorvegliati. Anche per loro riunirsi diventa molto difficile.  

Esempi

  • A causa dell’estrema riservatezza delle notizie riguardanti la piccola comunità cristiani alle Maldive, ci sono ben pochi esempi illustrativi della situazione. Nel periodo preso in esame dalla WWL 2018 sono avvenute confische di Bibbie all’arrivo nel paese, detenzioni ed espulsioni di cristiani. 
  • In un paese dove all’articolo 9(d) della Costituzione sancisce che i non musulmani non hanno il diritto di diventare cittadini maldiviani e di conseguenza, se un cittadino maldiviano viene scoperto cristiano, può essere privato della cittadinanza e punito per avere trasgredito alla legge sharia.

Come il corpo di Cristo può pregare per le Maldive 

  • Essere maldiviano significa essere musulmano. Pregate affinché ogni maldiviano possa avere un sogno o una visione di Gesù e che possano venire alla conoscenza del Vangelo.
  • Molti maldiviani desiderano lasciare il paese a causa delle limitazioni alla libertà. Spesso cercano sollievo nel fumo o nella droga. I media locali riportano dell’eccessivo uso di droghe come una delle maggiori piaghe sociali nel paese. Pregate affinché i maldiviani sperimentino la verà libertà in Cristo.