Periodo preso in esame:

1 novembre 2017
31 ottobre 2018

Posizione nella WWL:

WWL 2019
Punti 64 / Posizione: 32
WWL 2018
Punti 64 / Posizione: 25
WWL 2017
Punti 53 / Posizione: –

Dati Generali

Leader: Bidhya Devi Bhandari
Popolazione: 29.600.000
Cristiani: 1.200.000
Religione Principale: Induismo/Buddismo
Governo: Repubblica federale

Quali sono le cause di persecuzione prevalenti?

Nazionalismo religioso: i gruppi indù radicali cercano un ritorno a una nazione indù. Dal 2015 è stata adottata una nuova Costituzione che limita la libertà di religione. L’8 agosto 2017 il parlamento nepalese ha anche varato la legge anti-conversione.

Antagonismo etnico: vengono fatti tentativi di forzare i valori e le norme del gruppo etnico sui cristiani (per es. l’onore della famiglia).

Chi provoca la persecuzione?

I cristiani subiscono la persecuzione dagli induisti radicali in modi differenti: le autorità nazionali e locali impongono leggi e altre restrizioni; i sacerdoti indù locali e i movimenti radicali induisti conducono aggressioni contro i cristiani; la comunità locale spesso forma un ambiente ostile nel villaggio.

Quali conseguenze produce la persecuzione?

I convertiti dall’induismo sono sottoposti alle maggiori pressioni perché percepiti come sviati dalla fede dei propri antenati. Quanti si convertono, e coloro che frequentano le chiese protestanti, sperimentano pressioni dalla famiglia, dagli amici, dalla comunità e dalle autorità locali. Le chiese cattolico-romane e le chiese frequentate da stranieri sperimentano minori problemi. Di volta in volta gli induisti radicali approfittano della continua instabilità politica aggredendo i cristiani, la maggior parte delle volte restando impuniti. Ci sono stati resoconti di chiese attaccate, di cristiani percossi, arrestati e condannati alla prigione. Ci sono anche cristiani che sono dovuti fuggire dalle proprie abitazioni e villaggi a causa delle minacce ricevute. Inoltre ci sono alcune restrizioni legali a livello nazionale.

Come Porte Aperte aiuta la Chiesa in Nepal

Porte Aperte/Open Doors rafforza i cristiani in Nepal per mezzo di collaborazioni strategiche con la chiesa locale nello svolgimento delle seguenti attività:

  • Distribuzione di Bibbie, Bibbie per bambini, mini biblioteche, manuali di formazione per responsabili e per scuole domenicali.
  • Formazione: programmi di formazione ‘Resistere nella tempesta’ per pastori, diaconi e collaboratori (3 programmi distinti), donne, giovani, bambini e gruppi familiari.
  • Sviluppo Socio Economico: sviluppo di mezzi di sostentamento, programmi di alfabetizzazione per adulti, istruzione professionale, corsi di sostegno per bambini che hanno abbandonato gli studi prematuramente, aiuti di primo soccorso ai cristiani perseguitati.
  • Patrocinio: squadre di intervento rapido per le vittime della persecuzione, aiuto legale, seminari per aumentare la consapevolezza dei propri diritti legali nei cristiani.
  • Progetti speciali

Come il corpo di Cristo può pregare per il Nepal?

  • Pregate per la Chiesa in Nepal, affinché cresca nella fede, sia rafforzata spiritualmente e strutturalmente per affrontare la persecuzione.
  • Pregate affinché gli sforzi della Chiesa in Nepal per raggiungere con il Vangelo i loro vicini, siano premiati da una risposta positiva.