Dona 
 
 

Birmania (Myanmar)

Periodo preso in esame:

1 Novembre 2015 - 31 Ottobre 2016

 

Posizione nella WWL:

WWL 2017: Punti: 62 / Posizione: 28

WWL 2016: Punti: 62 / Posizione: 23

 

Fonti di persecuzione:

Le fonti di persecuzione che colpiscono i cristiani in Myanmar sono principalmente il nazionalismo religioso e, in misura minore, la paranoia dittatoriale e l'oppressione islamica.

 

Contesto:

L'8 novembre 2015 il Myanmar ha visto la vittoria schiacciante del partito di opposizione "Lega Nazionale per la Democrazia" (Nld) sotto la guida di Aung San Suu Kyi. In una mossa a sorpresa, la NLD ha nominato un cristiano battista di etnia Chin come vice presidente quindi un cristiano guiderà la camera alta del parlamento. Alla fine di agosto 2016, si è tenuta la Conferenza di Panglong del 21° Secolo, ma la questione principale di come costruire la fiducia tra l'esercito birmano, le minoranze etniche e gli insorti, è rimasta irrisolta.

 

Tipi di cristianesimo colpiti:

Esistono tutte le categorie di cristianesimo in Myanmar, ma dato che i cristiani stranieri o migranti frequentano le chiese locali, non sono considerati una categoria a sé stante. I membri delle comunità cristiane storiche, ma soprattutto le comunità di convertiti al cristianesimo dall'Islam o dal buddismo e membri delle comunità protestanti non tradizionali, sono colpiti dalla persecuzione. 

 

Sfere di vita e violenze:

  • La pressione generale sui cristiani in Myanmar è di livello elevato, in estremo aumento in confronto alla WWL 2016. Il punteggio più alto è dovuto all'applicazione delle leggi sulla protezione della razza e della religione e anche al fatto che più rapporti sulla situazione dei convertiti sono state ottenute nel periodo di riferimento WWL 2017.
  • La pressione è più alta nelle sfere della comunità e della chiesa (un livello molto alto), seguite dalla sfera nazionale (di alto livello). Questo modello non è tipico di qualsiasi fonte di persecuzione, ma riflette il fatto che la minoranza cristiana è fortemente influenzata dalla guerra in corso in diversi stati del paese.
  • Infine, il punteggio riguardante la violenza è sceso di oltre 6 punti nel periodo di riferimento della WWL 2017. A causa di un aumento dei combattimenti, soprattutto in Kachin e Shan, è diventato molto più difficile ottenere rapporti sui cristiani uccisi in queste zone di guerra e sulle chiese attaccate.

 

Prospettive future:

Nei giornali internazionali si è continuato a scrivere titoli positivi sul Myanmar. Le prime vere elezioni in 25 anni sono state in gran parte libere ed eque, dando speranza per ulteriori miglioramenti. Anche se i nazionalisti buddisti radicali di Ma Ba Tha sono stati recentemente ripresi, il governo si è schierato con Ma Ba Tha e ha sostenuto che la minoranza musulmana Rohingya non dovrebbe essere definita Rohingya, ma "Bengali", implicando che non appartengono alla cittadinanza del Myanmar, nonostante abbiano vissuto nel paese da diverse generazioni. Questo non fa ben sperare per le minoranze etniche cristiane e il nazionalismo come fonte di persecuzione religiosa continuerà a influenzarli.

 

  

Scarica il Country Profile completo (in inglese)