Dona 
 
 

Egitto

Periodo preso in esame:

1 Novembre 2015 - 31 Ottobre 2016

 

Posizione nella WWL:

WWL 2017: Punti: 65 / Posizione: 21

WWL 2016: Punti: 64 / Posizione: 22

 

Fonti di persecuzione:

L'oppressione islamica è la principale fonte di persecuzione che colpisce i cristiani in Egitto; a seguire, in misura minore, la paranoia dittatoriale insieme alla corruzione e al crimine organizzato (entrambi miscelati con l'oppressione islamica).

 

Contesto:

Lo stile di Governo autoritario del presidente al-Sisi ha, in qualche modo, ripristinato lo stato di diritto in Egitto, ma questo implica anche un rispetto più rigoroso della legislazione, piuttosto restrittiva, relativa ai temi religiosi. I gruppi islamici che patiscono la destituzione dal potere del presidente Morsi hanno preso come bersaglio i cristiani, accusandoli di averne sostenuto la destituzione. Tuttavia, i cristiani Egiziani vivono in una società profondamente polarizzata in cui l'abisso che intercorre fra gli islamici e i secolaristi/nazionalisti egiziani è dannoso per la stabilità. Il governo del presidente al-Sisi sembra determinato a combattere i militanti islamici ma, contemporaneamente, sembra incapace di prendere misure significative per assicurare la libertà di religione e una cittadinanza equa per i cristiani.

 

Tipi di cristianesimo colpiti:

In base alle quattro categorie della WWL che si riferiscono ai cristiani residenti in Egitto, le comunità degli espatriati o dei migranti cristiani, sono quelle che esperimentano i problemi minori. Il peso della persecuzione grava soprattutto sulle spalle dei cristiani provenienti da origini musulmane (MBB). Anche le comunità cristiane storiche e di cristiani protestanti non tradizionali possono subire attacchi. 

 

Sfere di vita e violenza:

  • Complessivamente, la pressione sui cristiani in Egitto si situa a un livello alto, anche se in leggera diminuzione se paragonato alla WWL 2016.
  • La pressione maggiore si riscontra nella sfera familiare (punteggio molto alto), seguita da quella comunitaria e privata (entrambe con un punteggio alto). Questa situazione è tipica delle fonti di persecuzioni legate all'oppressione islamica, in cui gli MBB non possono adorare apertamente e patiscono ostilità da parte di familiari e leader locali.
  • Relativamente alla sfera nazionale (livello di pressione alto), le comunità di cristiani copti, sono soggette a restrizioni legislative
  • Il punteggio di violenza è a livelli estremi ed è aumentato rispetto alla WWL 2016. Gli attacchi vengono effettuati in maggior parte dalla società ma anche dai gruppi di militanti salafiti. 
  • La situazione complessiva, riguardante la persecuzione in Egitto, è alimentata soprattutto dall'oppressione islamica che invade tutte le sfere di vita. I cristiani vengono schiacciati dalla comunità e da gruppi islamici statali e non statali. Gli MBB devono anche affrontare un'ulteriore pressione proveniente direttamente dalle loro famiglie che li vorrebbero costringere a rinunciare alla loro fede.

 

Prospettive future:

Gli elementi che determinano il futuro dell'Egitto sono essenzialmente politici ed economici. Il paese deve affrontare un divario ideologico-religioso apparentemente incolmabile fra le varie espressioni di Islam radicale (Salafismo e Fratellanza Musulmana) e i secolaristi (nazionali e liberali). La minaccia dei movimenti islamici radicali in Egitto è palesemente lontana dall'essere scongiurata. La prevalenza della disoccupazione fra i giovani e la stagnazione dell'economia favoriscono il malcontento fra la popolazione, creando un ambiente che potrebbe essere sfruttato dai gruppi radicali islamici. Se il governo non troverà un modo per affrontare questi problemi, i gruppi di militanti potrebbero destabilizzare il paese e intensificare la persecuzione dei cristiani. 

 

  

Scarica il Country Profile completo (in inglese)