Dona 
 
 

Corea del Nord

Periodo preso in esame:

1 novembre 2015 - 31 ottobre 2016

 

Posizione nella WWL:

WWL 2017: Punti: 92 / Posizione: 1

WWL 2016: Punti: 92 / Posizione: 1

 

Fonti di persecuzione:

La principale fonte di persecuzione che riguarda i cristiani in Corea del Nord è l'oppressione comunista e post-comunista mescolata alla paranoia dittatoriale.

 

Contesto:

La Corea del Nord guida ancora la World Watch List. L'auspicio che Kim Jong Un sarebbe stato più aperto alle riforme è venuto meno e lui continua evidentemente a perseguire una politica di "epurazione" imprevedibile per consolidare il proprio potere. Il cristianesimo continua a essere ritenuto occidentale e "ostile". I cristiani cercano di nascondere la propria fede per evitare l'arresto e la prigionia nei campi di lavoro forzato. La maggior parte dei genitori evita di introdurre i propri figli alla fede cristiana per evitare che qualche parola sfugga dalle loro labbra, in caso fossero poste loro delle domande sulle attività cristiane.

 

Tipi di cristianesimo colpiti:

In Corea del Nord esistono solo due delle quattro categorie di cristianesimo considerati nella WWL: Una piccola percentuale delle comunità cristiane storiche (esistenti prima della guerra di Corea) è riuscita a nascondere la propria fede e a formare una chiesa clandestina. Vi sono anche comunità di convertiti al cristianesimo da un contesto comunista o legato a Kim Il Sung/Kim Jong Il. I cristiani di entrambe le categorie rischiano l'arresto, i campi di lavoro forzato e la morte.

 

Sfere di vita e violenza:

  • La pressione generale sui cristiani rimane praticamente allo stesso livello estremo indicato nella WWL 2016. I cittadini sono tenuti a essere devoti alla famiglia leader Kim, e a nessun altro, non lasciando spazio per eventuali deviazioni.
  • Tutte le sfere della vita mostrano livelli di pressione estrema, con punteggi massimi nel privato, nella chiesa e nella sfera pubblica. Mentre la pressione sulle sfere della chiesa e pubblica è tipica nei paesi comunisti (che, in teoria, vale anche per la Corea del Nord), la pressione sulle restanti sfere dimostra che nessun tipo di religione è tollerato in questo sistema di paranoia dittatoriale totalitaria.
  • Il livello di violenza è a un livello molto alto. Le segnalazioni degli episodi di violenza possono raramente essere resi pubblici per motivi di sicurezza. Oltre venti cristiani sono stati uccisi e più di cento sono stati arrestati nel periodo di riferimento della WWL 2017.

 

Prospettive future:

Il regime sembra isolarsi volutamente (come dimostrano gli esperimenti nucleari e missilistici), tuttavia la sfida più grande è il suo rapporto con la Cina. La nazione dipende ancora pesantemente dalla Cina dal punto di vista economico e non può permettersi di essere abbandonata da quest'ultima. La Cina, sebbene sempre più insoddisfatta del comportamento del regime, ha ancora validi motivi per tenere a galla la Corea del Nord, tra cui un potenziale afflusso di rifugiati. Sebbene nel 2017 potrebbero verificarsi alcuni cambiamenti, come ad esempio il miglioramento dell'economia, niente migliorerà per i cristiani, poiché essi sono considerati nemici dello Stato.

 

 

Scarica il Country Profile completo (in inglese)