Dona 
 
 

Libia

Periodo preso in esame:

1 novembre 2015 - 31 ottobre 2016

 

Posizione nella WWL:

WWL 2017: Punti: 78 / Posizione: 11

WWL 2016: Punti: 79 / Posizione: 10

 

Fonti di persecuzione: 

Le fonti di persecuzione che colpiscono i cristiani in Libia sono l'oppressione islamica e in misura minore la corruzione e il crimine organizzato (miscelati con l'oppressione islamica).

 

Contesto:

La Libia è ancora al centro del mirino nel conflitto e nel caos che hanno colpito la nazione sin dalla caduta del regime del colonnello Gheddafi. 
Il paese si trova da allora in uno stato di anarchia con vari gruppi militanti che controllano diverse parti del paese. Un accordo mediato dall'ONU che ha tentato di portare le varie fazioni in una, incluso il Governo di Unità Nazionale, non ha avuto successo. Con il sostegno degli Stati Uniti e dell'Europa, le forze fedeli al Governo di Unità Nazionale, sono state in grado di sconfiggere le forze dello Stato islamico e di espellerli dalla loro roccaforte di Sirte.

 

Tipi di cristianesimo colpiti:

Delle 4 categorie della WWL di cristianesimo sono due esistono in Libia : comunità di cristiani stranieri o migranti e comunità di convertiti al cristianesimo da un passato islamico.  Entrambe subiscono comunque estrema pressione e alti livelli di violenza.

 

Sfere di vita e violenza: 

  • Nel complesso, la pressione sui cristiani è ad un livello estremo ed è aumentata notevolmente rispetto alla WWL del 2016.
  • La pressione è maggiormente sentita nella sfera nazionale, della chiesa e in quella privata. 
  • La pressione è forte anche nella sfera della comunità. i legami tribali in Libia sono forti e mischiati con l'oppressione islamica. Perciò, la pressione dalla comunità sugli MBB a ritornare islamici sarà molto intensa. 
  • Il livello di violenza è alto ma inferiore rispetto alla WWL del 2016 dove era davvero notevole. L'impunità di coloro che perpetrano attacchi violenti contro I cristiani aggrava il problema.
  • La situazione di persecuzione in Libia è alimentata dallo stato di anarchia che vige nel paese e dal violento conflitto in cui le milizie islamiche sono attive, con conseguente persecuzione di entrambi i libici MBB e i cristiani stranieri.

 

Prospettive future:

A causa della continua prominenza delle milizie locali, tra cui le milizie salafite militanti, e l'assenza di un governo che abbia un'autorità effettiva in tutto il paese, i cristiani non possono aspettarsi che la loro situazione possa migliorare notevolmente in un prossimo futuro. La diffusa impunità per i crimini commessi contro i cristiani è destinata a continuare.  Anche se l'importanza e la potenza militare dell'IS è diminuita nel 2016, l'influenza dei gruppi militanti salafiti in Libia è destinata a persistere. L'esistenza di governi rivali in Libia orientale e occidentale, la prevalenza del tribalismo e il fatto che il paese è pieno di tutti i tipi di armi, significa che il futuro della Libia (così come quello di tutti i cristiani in Libia) sembra tetro. 

 

 

Scarica il Country Profile completo (in inglese)