Dona 
 
 

Nigeria

Periodo preso in esame:

1 Novembre 2015 - 31 Ottobre 2016

 

Posizione nella WWL:

WWL 2017: Punti: 12 / Posizione: 12

WWL 2016: Punti: 12 / Posizione: 12

 

Fonti di persecuzione:

In Nigeria le fonti di persecuzione che affliggono i cristiani sono l'oppressione islamica (in misura maggiore) e, meno forte, l'antagonismo tribale e la corruzione e il crimine organizzati.

 

Contesto:

La Nigeria è un paese federale a maggioranza cristiana negli stati del sud e prevalentemente musulmana negli stati del nord. Dodici Stati hanno istituito la sharia, parzialmente o totalmente dal 1999. Da quando, nel 2015 è diventato presidente Muhammadu Buhari, la campagna militare della Nigeria contro Boko Haram è relativamente riuscita a sloggiare il gruppo dai territori che aveva occupato nelle zone settentrionali del paese. Nonostante l'intenzione di Buhari di combattere Boko Haram, che è stata responsabile di gran parte della violenza contro i cristiani in questi ultimi anni, il governo sembra essere riluttante a rispondere alle continue violenze contro i cristiani nella regione della Middle Belt, causate dai pastori musulmani Hausa-Fulani.

 

Tipi di cristianesimo colpiti:

Tutte le categorie del cristianesimo in Nigeria sono colpite in varia misura negli stati del nord: le comunità di cristiani stranieri o migranti, le comunità cristiane storiche, le comunità di convertiti al cristianesimo provenienti da un contesto musulmano (MBB) e le comunità cristiane protestanti non tradizionali.

 

Sfere di vita e violenza:

  • Nel complesso, la pressione sui cristiani in Nigeria (nord) è a un livello molto alto ed è aumentata leggermente rispetto alla WWL 2016.
  • La pressione è più forte e a un livello molto elevato nella sfera comunitaria e nazionale. Questo è tipico di tutti i tipi di cristianesimo nel nord della Nigeria, dove chi si converte al cristianesimo affronta enormi pressioni per spingerlo a rinunciare alla sua fede e tutti i tipi di cristianesimo sono limitati nel loro accesso alle risorse della comunità.
  • Anche la pressione da parte islamica è alta nelle sfere privata e familiare nel nord della Nigeria soprattutto verso gli ex musulmani.
  • Il punteggio causato dalla violenza è a un livello estremo, ma non così alto come il massimo raggiunto nel periodo di riferimento della WWL 2016.
  • La situazione complessiva della persecuzione è alimentata dall'oppressione islamica, ma nel nord della Nigeria e nella Middle Belt è in parte alimentata anche dall'antagonismo etnico. Anche la diffusione della corruzione aggrava la situazione, in quanto favorisce una cultura dell'impunità per coloro che attaccano i cristiani.

 

Prospettive future:

L'oppressione islamica e l'antagonismo etnico rischiano di persistere in Nigeria nel prossimo futuro, rendendo, in particolare il nord della Nigeria, un luogo pericoloso per i cristiani. Le campagne di Buhari contro Boko Haram hanno avuto un certo successo, ma il gruppo sta intensificando i suoi attacchi e si sta facendo strada più frequentemente nei paesi confinanti come Niger, Ciad e Camerun. Fino a ora, il governo non ha preso misure decisive per fermare la violenza dei pastori islamici Hausa-Fulani rivolta contro i contadini principalmente cristiani nella regione Middle Belt. Tuttavia, questa situazione potrebbe cambiare e il governo potrebbe diventare più reattivo come delinea la prospettiva delle prossime elezioni.

 

 

Scarica il Country Profile completo (in inglese)