Dona 
 
 

Uzbekistan

Periodo preso in esame:

1 novembre 2015 - 31 ottobre 2016

 

Posizione nella WWL:

WWL 2017: Punti: 71 / Posizione: 16

WWL 2016: Punti: 70 / Posizione: 15

 

Fonti di persecuzione:

Le fonti di persecuzione che colpiscono i cristiani in Uzbekistan sono la paranoia dittatoriale (derivante dall'oppressione comunista e post-comunista) e, in misura minore, l'oppressione islamica.

 

Contesto:

L'Uzbekistan è governato da una delle più spietate dittature dell'Asia centrale. Il regime farà tutto il possibile per rimanere al potere; tutte le forme di opposizione e deviazione dalla norma saranno spietatamente represse. Il cristianesimo è considerato un fattore alieno e destabilizzante. Come se non bastasse, i credenti di origine musulmana (MBB) sono oggetto di una pressione ulteriore da parte del proprio ambiente sociale e culturale.

 

Tipi di cristianesimo colpiti:

Tutte le quattro categorie di cristianesimo sono presenti in Uzbekistan e affrontano alcune forme di persecuzione. Le comunità di cristiani stranieri o emigranti e le comunità cristiane storiche affrontano i problemi minori da parte del governo, poiché di norma non evangelizzano attivamente. Le comunità di convertiti al cristianesimo di origine musulmana (MBB) sopportano l'impatto più forte della persecuzione, sia dallo Stato che dalla famiglia, dagli amici e dalla comunità. Le comunità cristiane protestanti non tradizionali subiscono attentati, minacce, arresti e multe, specialmente quando le chiese non sono registrate.

 

Sfere di vita e violenza: 

  • La pressione complessiva sui cristiani, sebbene molto alta, è diminuita lievemente nel periodo preso in esame dalla WWL 2017. 
  • La pressione è estrema nelle sfere privata, nazionale e religiosa. La pressione nelle sfere familiare e comunitaria è ad un livello molto alto. È tipico di una situazione nella quale la paranoia dittatoriale è la fonte di persecuzione principale. 
  • La pressione derivante dall'oppressione islamica è presente soprattutto nelle sfere privata, familiare e comunitaria ed è esercitata dall'ambiente sociale in particolare sugli MBB. 
  • È stato riportato un numero significativo di incidenti violenti che ha causato un aumento del punteggio relativo alla violenza contro i cristiani, passato da abbastanza elevato a elevato.
  • La situazione persecutoria complessiva in Uzbekistan è determinata principalmente da un governo paranoico che cerca di aumentare il proprio controllo su tutte le sfere della vita.

 

Prospettive future:

Il presidente uzbeko Islam Karimov è deceduto il 2 settembre 2016. È stato prontamente sostituito dal primo ministro Shavkat Mirziyaev. Ciò significa che per i cristiani poco o niente cambierà: gli organismi statali (polizia, servizi segreti, autorità locali mahalla) continueranno a controllare le attività religiose con svariati mezzi (microfoni spia nelle abitazioni, intercettazioni telefoniche, infiltrazioni nei gruppi, ecc.) e a visitare le riunioni di culto nelle chiese. Continueranno gli attentati ai gruppi delle comunità familiari, le confische dei materiali religiosi, gli interrogatori e la reclusione di credenti. Probabilmente continuerà (o aumenterà) la pressione e la violenza nei confronti degli MBB da parte della famiglia, degli amici e della comunità locale.

 

 

Scarica il Country Profile completo (in inglese)