Bimba siriana 2
 

Emergenza Medio Oriente

Manca cibo e beni di prima necessità: sosteniamoli là!

Porte Aperte opera in Medio Oriente aiutando al Chiesa locale a rafforzarsi da ben prima dell'attuale crisi ed ora lo fa ancor di più, provvedendo tra l'altro soccorso e beni di prima necessità (cibo, cure, prodotti per igiene e per affrontare il freddo) a coloro che sono colpiti da questo conflitto.

Infographic megafonoE' chiaro che la crisi sia più acuta nella regione tra Siria e Iraq, tanto per il conflitto civile siriano quanto per l'avanzata dell'ISIS. L'intero Medio Oriente tuttavia è reso instabile anche da altri fattori (declino dello stato iracheno, tensioni tra sciiti e sunniti, ecc.), gli impressionanti esodi di persone in fuga creano emergenze umanitarie immani: se qui arrivano in migliaia, là si muovono in milioni e il bisogno là cresce esponenzialmente.

Infographic violenzaIn questo scenario i cristiani sono doppiamente vulnerabili, presi nel fuoco di odio e intolleranza scatenato da questi conflitti anche interni al mondo islamico: LA CHIESA STA PER SCOMPARIRE DALLA CULLA DELLA CRISTIANITÀ!

 

COSA FA PORTE APERTE IN SIRIA E IRAQ?

SIRIA: in Siria Porte Aperte coopera con la chiesa locale e altri partner locali. Ogni mese supportiamo 10.000 famiglie (composte in media da 5 membri ciascuna) fuggite dalle loro case e ora rifugiate in terra siriana (sfollati interni o esterni provenienti da Iraq). Aiutiamo anche rifugiati siriani nelle nazioni confinanti del Medio Oriente.

IRAQ: in Iraq Porte Aperte coopera con la chiesa locale e altri partner locali. Ogni mese supportiamo 15.000 famiglie (composte in media da 5 membri ciascuna) fuggite dalla follia dell'ISIS.

Infographic famigliaAbbiamo aumentato le distribuzioni di cibo e di altri beni di prima necessità alle famiglie, pur continuando la cura dei traumi, la ricerca di maggiori opportunità di fornire spazio e accoglienza ai bambini e la pianificazione per affrontare esigenze abitative ed educative sia in Iraq che in Siria. Inoltre sosteniamo le chiese locali, come è nostra abitudine, nella cura pastorale e sostegno, nella distribuzione di Bibbie e libri cristiani, e continuiamo le nostre attività di formazione per rafforzare la Chiesa.