Dona una Bibbia ad un musulmano

4.50

Descrizione

In un paese dove possedere una Bibbia è un reato o dove per un musulmano è fonte di oppressione e persecuzione, la maggior parte dei musulmani che si interessano a Gesù o si sono appena convertiti al cristianesimo non ha accesso a una copia delle Scritture. Questa situazione si può cambiare, fornendo Bibbie e Vangeli nei paesi che compongono il mondo musulmano. Si tratta di un progetto prioritario che fa parte del DNA di Porte Aperte: offrire la speranza del messaggio di Cristo ai tanti musulmani che la ricercano.

Donaci la possibilità di raggiungere queste persone (giovani e meno giovani) nei paesi più ostili alla fede cristiana e dona la speranza del Vangelo a coloro che sono nella disperazione. Tra loro ci sono ex fondamentalisti islamici pronti ora a diffondere il messaggio di amore di Cristo.
Nota: L’entità e la tipologia dei progetti cambiano tantissimo da regione a regione del mondo, ma anche in base alle condizioni sociali, politiche ed economiche della zona. Perciò procurare del cibo e dei beni di prima necessità in una particolare regione del Medio Oriente, per esempio, potrà costare molto di più dello stesso tipo di progetto realizzato in una regione asiatica (è solo un esempio generico). Molte sono le variabili che incidono sui costi: raggiungibilità, pericolosità, instabilità sociale, rete trasporti e stradale, supporto logistico, ecc. Quando le offerte per un progetto superano l’obiettivo prefissato, saranno destinate a progetti simili.