Calendario di preghiera Agosto 2020 – Settembre 2020

Or sappiamo che tutte le cose cooperano al bene di quelli che amano Dio,
i quali sono chiamati secondo il Suo disegno

(Romani 8:28)

 

INDONESIA
25-26 luglio – Anto*, il pastore impegnato a raggiungere nuovi gruppi etnici con il Vangelo ha già affrontato minacce e intimidazioni in passato, ma non si tira indietro. Prega che Dio lo benedica con la buona salute, la saggezza e la fede necessarie per portare avanti il lavoro.
27-28 luglio – Prega per la conferenza per donne che si terrà nella provincia di Sulawesi, in Indonesia. Essa tratterà argomenti come la fede, il matrimonio e il ruolo della donna nella società. Prega che l’incontro sia fruttuoso e soprattutto utile visti i temi che raramente vengono affrontati all’interno delle comunità.

MALDIVE
29-30 luglio – Pregate per i piccoli raduni di credenti nel Paese, quasi tutti i credenti provengono dallo Sri Lanka e dall’India. La maggior parte di loro si incontra in piccole stanze nei dormitori. Prega che l’opera di Dio si diffonda anche tra i maldiviani.
31 luglio – Continua a pregare per i governi e le autorità di questa Nazione. Prega che Dio intervenga e che le autorità portino un cambiamento positivo in termini di libertà religiosa.

LIBANO
1-2 agosto – Prega per la situazione in Libano, la crisi finanziaria e la crisi del Covid-19 si sovrappongono e hanno un enorme impatto sulla stabilità del Paese.
3-4 agosto – Prega per la saggezza di coloro che occupano posizioni di rilievo nella guida del Paese e affinché i leader di Chiesa agiscano in modo saggio in questa situazione critica.
5-6 agosto – Anche se in modo diverso dagli anni precedenti, i campi cristiani estivi per giovani si svolgeranno in forma ridotta e adattata alle necessità delle chiese. Prega che questo sia fonte di ispirazione per i molti bambini e adolescenti che vi partecipano.

SIRIA
7-8 agosto – Prega per Nizha, una vedova cristiana di 54 anni. È una delle tante donne in Siria che portano un pesante fardello sulle spalle dopo 9 anni di guerra in cui molti uomini sono stati uccisi, feriti in modo permanente o rapiti.
9-10 agosto – Prega per i cristiani che aggiungono alla persecuzione il peso della pandemia. Il pastore George Moushi di Qamishli, per esempio, condivide: “Sono quasi dieci anni di guerra, abbiamo sofferto per la povertà, il pericolo, l’insicurezza, l’assenza di acqua, di elettricità e ora per le conseguenze del coronavirus. Abbiamo bisogno di pace in quest’area della Siria”.
11-12 agosto – “Dare ristoro alle donne e dedicarci ai giovani sono per noi priorità assolute”, dice un nostro collaboratore locale. “Vogliamo intensificare la formazione online, raggiungendo le persone attraverso i social media”. Prega con noi affinché Dio guidi i prossimi passi.

IRAQ
13-14 agosto – Prega che Dio sollevi una nuova leadership per questo Paese e che i cristiani possano fare la differenza nelle città e nei quartieri in cui vivono. Prega anche per la forza dei credenti di ricostruire le loro case e la loro comunità.

TERRITORI PALESTINESI
15-16 agosto – Il Covid-19 ha lasciato molti palestinesi in gravi problemi a causa del crollo economico. Prega per i cristiani locali, affinché abbiano il coraggio di seguire Gesù Cristo prendendosi cura di tutti coloro che sono nel bisogno.

TUNISIA
17-18 agosto – Prega per Khairat*. È stato minacciato di essere lapidato da un gruppo di giovani a seguito di alcuni commenti ritenuti falsamente offensivi. Prega per saggezza e protezione.
19-20 agosto – Rania* ha appena avviato una nuova attività e sta cercando di guadagnarsi da vivere in questo modo. Questo è molto importante per lei nella situazione in cui si trova. Prega affinché la sua attività cresca e che Dio benedica i suoi sforzi.

ALGERIA
21-22 agosto – La Chiesa algerina attraversa un periodo difficile. Le autorità hanno chiuso molte chiese nell’ultimo anno e le altre attività ecclesiastiche sono state interrotte a causa della pandemia. Prega per saggezza dei leader e per l’unità dei credenti. 

LIBIA
23-24 agosto – Prega per i credenti africani che vivono in Libia (alcuni già da decenni) e che soffrono maggiormente per il crollo economico dovuto al coronavirus. Prega che il Signore sia il loro consolatore. I lavoratori stranieri sono spesso i primi a perdere il lavoro e il reddito.
25-26 agosto – Prega per Muhammad* mentre testimonia di Cristo ai libici. È molto pericoloso. Chiedi a Dio di proteggerlo e di concedergli saggezza nel raggiungere coloro che ancora non conoscono Gesù.
27-28 agosto – Prega per Luha*, vive a casa con i suoi genitori mentre cerca di seguire Gesù come unica credente della sua famiglia. Prega per la sua protezione! 

MAROCCO
29-31 agosto – Prega per Fikri*, abbandonata dal marito e cacciata da casa a motivo della sua fede. Prega per la sua protezione e affinché la sua rete sociale si prenda cura di lei e la incoraggi. Prega che suo marito torni su suoi passi e possa conoscere Gesù.
1-2 settembre – Prega intensamente per l’unità della Chiesa marocchina. È molto importante. Prega come lo Spirito Santo ti guida.

IRAN
3-4 settembre – I cristiani in Iran soffrono insieme ai loro connazionali a causa della difficile situazione economica in cui giace il Paese. Per i cristiani, soprattutto gli ex musulmani, la fede rappresenta un ulteriore ostacolo per trovare lavoro. Prega che i datori di lavoro riconoscano nei cristiani etica lavorativa e affidabilità. 

BRUNEI
5-6 settembre – Prega per i cristiani del Brunei, soprattutto per gli adolescenti e i giovani. La maggior parte di loro vorrebbe di vedere i propri amici e la propria famiglia conoscere Cristo, ma si sentono limitati a motivo della legge islamica, la Sharia, vigente nel Paese.
7-8 settembre – Noi serviamo un Dio che non ha limiti, per cui prega che i cristiani del Brunei continuino ad avere fede e possano trovare modi creativi nel testimoniare della loro fede in Gesù. 

INDONESIA
9-10 settembre – Molti cristiani ex musulmani hanno un reddito basso, coloro che hanno perso il lavoro durante l’isolamento del Covid-19 sono vittime di discriminazione e la maggior parte di loro non ha ricevuto alcun aiuto dal governo a causa della propria fede. Prega che Dio provveda alle necessità di questi credenti e li conforti. 

MALDIVE
11-12 settembre
– Prega per i credenti delle Maldive, soprattutto per i lavoratori espatriati dall’India, dallo Sri Lanka e dalle Filippine. Molti hanno perso il lavoro a causa della pandemia e sono stati costretti a tornare nei loro Paesi con un futuro lavorativo incerto.
13-14 settembre – Prega che Dio sostenga i lavoratori stranieri che rientreranno nei loro Paesi e che possa provvedere ai bisogni delle loro famiglie.
15-16 settembre – Prega per i lavoratori stranieri che sono che sono riusciti a rimanere alle Maldive, affinché siano una luce per coloro che li circondano in questi tempi bui, in un paese completamente musulmano. 

SRI LANKA
17-18 settembre – Durante il mese di agosto si sono svolti in Sri Lanka due corsi di preparazione alla persecuzione. Prega che possano essere di incoraggiamento per i cristiani che vi hanno partecipato, qualunque difficoltà affronteranno.
19-20 settembre – Prega per il governo del Paese, che Dio dia saggezza al Parlamento appena nominato nel guidare il popolo.
21-22 settembre – Prega che la minoranza cristiana in Sri Lanka sia ben rappresentata e che i loro diritti non siano schiacciati dalle decisioni dei nuovi membri del Parlamento. 

ASIA CENTRALE
23-24 settembre – Prega per la “Casa della Misericordia”, un centro di riabilitazione gestito da cristiani dell’Asia Centrale, il cui lavoro è minacciato da false accuse. Ayhsa*, una donna che vi aveva trovato rifugio con il suo bambino, ha sollevato accuse infondate contro i dipendenti del centro, dicendo che l’avevano costretta a leggere la Bibbia.
25-26 settembre – Helena*, direttrice del centro, è ora sotto pressione e in pericolo, e ci chiede di pregare per la conversione a Gesù di chi accusa e per la protezione del personale del centro.
27-28 settembre – Anto*, un pastore impegnato a raggiungere nuovi gruppi etnici con il Vangelo ha già affrontato minacce e intimidazioni in passato, ma non si tira indietro. Prega che Dio lo benedica con la buona salute, la saggezza e la fede necessarie per portare avanti il lavoro. 

COREA DEL NORD
29-30 settembre – Prega per Jacob*, rimasto solo in Cina dopo che sua madre è stata rimandata in Corea del Nord. Sua madre era stata venduta illegalmente a un uomo cinese (padre di Jacob) e quando la polizia l’ha scoperta, anni dopo, è stata rimpatriata nel suo Paese.

*pseudonimi