Calendario di preghiera Febbraio 2019 – Marzo 2019

 

“Il Dio della pazienza e della consolazione vi conceda di aver tra di voi un medesimo sentimento secondo Cristo Gesù”
(Romani 15:5)

 

 

Iran
27-28 gennaio – Youcef e Mohammad saranno inoltre esiliati per 2 anni lontano dalle loro famiglie, una brutta prospettiva per le mogli e i figli di questi credenti. Pregate affinché ricevano la forza per superare quel periodo.
29-30 gennaio – La 23enne Malileh (pseudonimo) frequenta una comunità familiare dove lavora coi bambini. “Con i bambini vengo sfidata anch’io a crescere spiritualmente”.  Malilleh ha grandi aspettative per la nuova generazione. “Spero che i bambini diventino cristiani forti e anche dei leader”, e chiede di pregare per loro.

India
31 gennaio – Un gruppo di 16 cristiani è stato arrestato durante una riunione di preghiera a casa di una famiglia cristiana. È possibile che siano condannati a 4 anni di detenzione. Sempre più spesso i cristiani vengono seguiti e spiati. Pregate che Dio li protegga.

Kirghizistan
1-2 febbraio – Il 9 ottobre 3 integralisti islamici hanno fatto irruzione nella casa di Eldos, un ex-musulmano, e lo hanno picchiato brutalmente procurandogli diverse fratture. Continuiamo a pregare per lui affinché possa guarire completamente.
3-4 febbraio – Pregate anche per sua sorella che ha assistito al pestaggio e, a causa di questo, ha abortito ed è rimasta fortemente scioccata.

Cina
5-6 febbraio – Il 2018 è stato un anno turbolento per la Chiesa cinese perché il governo ha intensificato i controlli di tutte le attività religiose nel paese. Centinaia di chiese sono state chiuse e alcuni pastori arrestati. Preghiamo che il Signore sostenga i Suoi figli.
7-8 febbraio – Oggi non è più possibile acquistare una Bibbia online in Cina. Preghiamo che Dio ci aiuti a usare sistemi creativi per far giungere la Sua Parola nelle mani dei fratelli cinesi.
9-10 febbraio – Preghiamo affinché i cristiani cinesi sappiano come rispondere ai tentativi del governo di erodere la verità biblica, di limitare la libertà di culto e di evangelizzazione dei credenti.

Maldive
11-12 febbraio – Preghiamo per il nuovo presidente, Ibrahim Mohamed Solih, che il suo governo porti un cambiamento positivo nel paese, specialmente in termini di libertà religiosa e diritti umani.

Sudan
13-14 febbraio – I cristiani convertiti dall’islam continuano ad affrontare forti pressioni per la loro fede dal governo e dalla società. Se vengono scoperti, devono affrontare l’arresto, la lunga detenzione per apostasia e in alcuni casi la tortura. Preghiamo che il Signore li riempia di fede e coraggio.
15-16 febbraio – Preghiamo che la grazia e la saggezza del Signore abbondi sui leader della Chiesa sudanese, i quali si trovano ad affrontare sfide e pressioni quotidiane.

Niger
17-18 febbraio – Isaiah Hachimou (20) ha perseguitato i compagni a scuola e in pubblico. Ma a maggio del 2018, ha conosciuto Gesù attraverso la testimonianza di una vedova. Ora sperimenta le stesse persecuzioni che un tempo aveva inflitto ai cristiani. Preghiamo per la sua protezione.
19-20 febbraio – La moglie del pastore Ousmane sta affrontando molte pressioni dai suoi genitori per tornare all’islam. Dopo la morte del padre, la situazione si è deteriorata perché i suoi fratelli le hanno sottratto parte dell’eredità per indurla a tornare all’islam.

Kazakistan
21-22 febbraio – Il governo ha varato nuove leggi destinate ad aumentare ulteriormente le già severe restrizioni sulla libertà religiosa. Pregate che il Signore sostenga i nostri fratelli Kazachi.
23-24 febbraio – Preghiamo per la protezione dei leader cristiani, per le attività dei giovani e dei bambini e per i numerosi campi estivi in programma per questa regione.

Indonesia
25-26 febbraio – Preghiamo che i fratelli indonesiani sappiano cogliere le sfide del loro paese e testimoniare Cristo ai loro connazionali musulmani.
27-28 febbraio – Preghiamo per i nostri collaboratori che servono la Chiesa indonesiana: hanno bisogno di protezione e salute.

Brunei
1-2 marzo – Pregate che Dio conceda audacia ai giovani cristiani del Brunei per esprimere la loro fede e vincere le pressioni per convertirsi all’islam.

Iraq
3-4 marzo – A causa della situazione in Iraq è molto difficile avere un lavoro regolare. Preghiamo per i nostri progetti socio-economici, che Dio ci guidi nell’attuazione di programmi che sostengano concretamente le famiglie cristiane.
5-6 marzo – Non c’è più una vera e propria guerra in questo paese, eppure l’insicurezza o la mancanza di speranza sono logoranti. Preghiamo che Dio infonda fede nei Suoi figli.
7-8 marzo – Pregate affinché la leadership della Chiesa in Iraq sappia nutrire spiritualmente e guidare bene le loro comunità.

Siria
9-10 marzo – La Siria ha visto 7 anni di devastante guerra e molta gente vorrebbe emigrare. Preghiamo che Dio doni speranza ai Suoi figli e li usi per ricostruire la loro nazione.
11-12 marzo – Pregate per i nostri Centri di Speranza, nei quali le chiese hanno un ruolo centrale nella società. Attraverso di essi molta gente sta ritrovando la fiducia in Dio e la voglia di ricominciare a vivere.

India
13-14 marzo – Sempre più spesso ci giungono rapporti di casi di persecuzione contro i cristiani di questo immenso paese. Gli indù che si convertono rischiano di essere percossi e cacciati dal proprio villaggio.
15-16 marzo – I pastori sono particolarmente presi di mira dagli integralisti indù. Molti sono stati brutalmente picchiati e alcuni addirittura uccisi. Preghiamo che Dio protegga questi fratelli coraggiosi.

Iran
17-18 marzo – Preghiamo per i credenti iraniani in carcere, per le loro famiglie e per coloro che ancora attendono con ansia il processo per le accuse relative alla loro fede e per aver frequentato comunità familiari.
19-20 marzo – Molti credenti hanno subito gli effetti di traumi relativi ad abusi fisici, psicologici o sessuali. Preghiamo per queste vittime, affinché trovino quel sostegno e la guarigione che solo lo Spirito Santo può operare.

Repubblica Democratica del Congo
21-22 marzo – Le uccisioni da parte delle Forze Alleate Islamiche Militanti Democratiche continuano in questo paese. Il ciclo vizioso di traumi, perdite e spostamenti inferto alle persone continua. Preghiamo per le vittime di questi militanti.
23-24 marzo – Pregate per i leader della Chiesa che assistono la gente in tutto questo caos. Che sappiano incoraggiare il loro popolo testimoniando l’amore di Cristo.

Eritrea
25-26 marzo – L’anno scorso l’Etiopia e l’Eritrea hanno firmato la pace, ma la persecuzione dei cristiani in Eritrea continua senza sosta. I cristiani dicono di non aver ancora visto alcun miglioramento nella posizione del governo contro di loro. Preghiamo per i nostri fratelli eritrei.
27-28 marzo – Gli evangelici eritrei devono tuttora incontrarsi in segreto rischiando il carcere. Ringraziamo Dio per il coraggio e l’esempio che questi eroi della fede ci dimostrano.

Nigeria
29-30 marzo – I nostri programmi radio di preparazione alla persecuzione stanno rafforzando la Chiesa nigeriana. Preghiamo che tanti fratelli riescano a seguire e a beneficiare di questi programmi.

Fronte Interno
31 marzo – Oggi chiediamo a Dio di proteggere tutti i nostri collaboratori che vivono o viaggiano in zone molto pericolose. Il loro lavoro è fondamentale per i cristiani perseguitati, preghiamo che Dio li protegga mentre li usa per la Sua gloria.