Periodo preso in esame:

1 novembre 2018
31 ottobre 2019

Posizione nella WWL:

WWL 2020
Punti: 70 / Posizione: 22
WWL 2019
Punti: 69 / Posizione: 23
WWL 2018
Punti: 68 / Posizione: 19

Dati Generali

Leader: Presidente Gurbanguly Berdimuhamedow
Popolazione: 5.943.000
Cristiani: 70.500
Religione Principle: Isam
Governo: Repubblica presidenziale autoritaria

Fonti di persecuzione (elencate in ordine di intensità):

  • Paranoia dittatoriale.
  • Oppressione islamica.

Perché i cristiani sono perseguitati in Corea del Nord?

Dove le chiese non sono registrate, i cristiani subiscono ripetutamente assalti dalla polizia, arresti, multe e minacce. La stampa o l’importazione di materiali cristiani è sotto restrizione. I cristiani convertiti dall’Islam sopportano il peso maggiore della persecuzione per mano sia dello stato sia della famiglia, degli amici e della comunità.

Per quale motivo il Turkmenistan ha cambiato posizione all’interno della WWL?

Il punteggio è cresciuto di un punto e il paese è salito di una posizione. I punteggi della sfera familiare e religiosa sono aumentati. Il punteggio della violenza, sebbene basso, è aumentato.

Com’è la vita per i cristiani in Turkmenistan?

La polizia, i servizi segreti e le autorità locali controllano le attività religiose e regolarmente prendono parte a servizi religiosi. Anche nelle chiese russo ortodosse e armeno apostoliche controllano i servizi domenicali. Non è permesso alcun tipo di attività religiose al di fuori di quelle che sono sotto il controllo delle istituzioni e dello stato. Le chiese non registrate subiscono ripetuti assalti della polizia, minacce, arresti e multe.

Citazioni

Alcuni credenti nascosti hanno organizzato una giornata di preghiera insieme. Ecco quanto hanno condiviso: ”Cosa distingueva questo incontro dagli altri? L’unita, la volontà di unirsi ed entrare in contatto, lo stare assieme ad altri fratelli e sorelle in Cristo, ascoltare i problemi delle loro regioni e pregare insieme. Noi cristiani in Turkmenistan abbiamo un reale bisogno di unità”.

Porte Aperte, come aiuta i cristiani in Turkmenistan?

Porte Aperte provvede con un immediato sostegno ai credenti dell’Asia centrale quando sono arrestati, esclusi dalle loro famiglie e comunità e privati del loro lavoro e dei mezzi di sopravvivenza a motivo della loro fede in Cristo. Noi fortifichiamo i credenti perseguitati in Asia soprattutto attraverso:

  • distribuzione di letteratura.
  • supporto in preghiera.
  • formazione biblica.
  • formazione per giovani e bambini.
  • servizio alle donne.
  • ministero di presenza.
  • formazione vocazionale.
  • progetti per lo sviluppo socio economico.

Come pregare per la nazione

Pregate per la protezione delle chiese segrete in casa in Turkmenistan, esse sono sempre più prese di mira dalla polizia e dalle autorità. In molte zone, l’adorazione è ufficialmente e pubblicamente fuori questione. Inoltre evangelizzare è un reato punibile.
Il Turkmenistan è considerato uno dei paesi con maggiori restrizioni nel mondo. Dopo l’Uzbekistan è lo stato dell’Asia centrale più repressivo per le minoranze religiose. Prega affinché nel paese ci sia una maggiore libertà.
Pregate per i credenti che sono converti dall’islam e che subiscono forti pressioni a ritornare all’islam. I convertiti sopportano il peso della persecuzione in Turkmenistan. Pregate affinché ricevano protezione e resistenza.