Periodo preso in esame:

1 novembre 2017
31 ottobre 2018

Posizione nella WWL:

WWL 2019
Punti: 70 / Posizione: 20
WWL 2018
Punti: 69 / Posizione: 18
WWL 2017
Punti: 71 / Posizione: 17

Dati Generali

Leader: Nguyễn Phú Trọng
Popolazione: 96.500.000
Cristiani: 8.600.000
Religione Principale: Buddismo
Governo: Repubblica socialista

Quali sono le cause di persecuzione prevalenti?

  • Oppressione comunista e post-comunista: il governo comunista monitora l’attività cristiana ed esercita un alto livello di pressione su tutti i cristiani. E’ particolarmente sospettoso nei confronti delle minoranze etniche che vivono negli altipiani centrali e settentrionali, molte delle quali sono di religione protestante.
  • Antagonismo etnico

Alcuni stimano che l’80% dei cristiani protestanti appartenga a una minoranza etnica. I leader tribali spesso escludono i cristiani e i nuovi convertiti dalla comunità, considerandoli traditori della loro cultura e della loro identità.

Chi provoca la persecuzione?

Dal livello nazionale a quello locale, il governo perseguita la minoranza cristiana mediante le leggi – la più recente in materia religiosa è stata emanata il 1° gennaio 2018. I leader dei gruppi etnici considerano i cristiani come traditori della loro cultura e della loro identità. Anche gli abitanti dei villaggi cooperano con le autorità locali nell’ostacolare gli incontri dei cristiani, nel maltrattarli e nell’espellerli dai loro villaggi. Persino i parenti dei cristiani sono loro accaniti persecutori: troncano i legami famigliari e negano loro il diritto all’eredità. In alcuni casi obbligano il coniuge cristiano a divorziare e a rinunciare al diritto di custodia dei figli.

Quali conseguenze produce la persecuzione?

Le comunità cristiane storiche, come i cattolici romani, godono di un certo livello di libertà a meno che non esercitino attività politiche, cosa che porta alla reclusione. Se le congregazioni cattoliche possiedono ampi appezzamenti di terreno, questi sono a volte confiscati dallo Stato per scopi di sviluppo. Sia i protestanti non tradizionali che i seguaci di religioni indigene sono perseguitati più accanitamente, soprattutto nelle aree remote del centro e del nord del Vietnam. La maggior parte di essi appartiene a minoranze etniche, come gli Hmong, e affrontano esclusione sociale, discriminazione ed aggressioni. Le loro case sono talvolta distrutte ed essi sono obbligati a lasciare i loro villaggi. In svariati casi i cristiani sono fuggiti all’estero e hanno chiesto asilo, ad esempio nella vicina Cambogia, ma sono stati rinviati all’oppressione vietnamita.

Come Porte Aperte aiuta la Chiesa in Vietnam?

Il ruolo di Porte Aperte/Open Doors è fondato sui seguenti pilastri:

  • Corsi di studio biblico per la formazione di responsabili preparati a sopperire al bisogno delle numerose chiese in crescita.
  • Equipaggiare e preparare credenti in ministeri rivolti in modo particolare a bambini, giovani e donne.
  • Distribuzione di Bibbie di vario genere (anche per bambini in lingua locale), libri cristiani utili a comprendere meglio la parola di Dio nella lingua locale.
  • Corsi di alfabetizzazione e sviluppo socio-economico.
  • Patrocinio e soccorso immediato ai cristiani perseguitati dei villaggi più remoti.

La maggioranza dei cristiani protestanti proviene da gruppi etnici di minoranza, per questo motivo c’è un grande bisogno di materiale tradotto nelle loro lingue locali. In alcuni idiomi locali è possibile trovare bibbie e altro materiale. In altre zone e aree tribali, non è possibile trovare alcun tipo di materiale tradotto, perciò Porte Aperte/ Open Doors ritiene importante sostenere il lavoro di traduzione di materiale in lingua locale. Cristiani provenienti da gruppi etnici della zona centrale e settentrionale del paese fronteggiano una forte pressione da parte delle popolazioni locali e delle forze di polizia. Quindi è essenziale preparare i cristiani a essere pronti e a rimanere saldi nella persecuzione. Inoltre una parte molto importante è quella di individuare e preparare dei leader emergenti.

Come il corpo di Cristo può pregare per il Vietnam?

  • Pregate affinché venga sviluppato un modo adeguato per discepolare i numerosi credenti etnici che stanno venendo alla fede.
  • Pregate per quei parenti all’interno delle famiglie che mettono sotto pressione i cristiani affinché ritornino ai loro vecchi usi e costumi. Pregate affinché Cristo sia visibile nei loro parenti convertiti.
  • Il governo si sta impegnando per contenere e monitorare la crescita numerica della minoranza cristiana. Pregate che i nostri fratelli possano ricevere maggiori libertà da parte del governo, in modo da vivere la fede cristiana apertamente.