Skip to main content
Mozambico
Leader
Presidente Filipe Jacinto Nyusi
Popolazione
34.035.000
Cristiani
19.184.000
Religione principale
Cristianesimo
Governo
Repubblica presidenziale

Livello di persecuzione

Violenza
15
Vita di chiesa
12.5
Vita civile
8.4
Vita sociale
13.9
Vita famiglia
8.5
Vita privata
9.3

Mozambico

Sceso di 7 posizioni rispetto alla World Watch List 2023.

Fonti di persecuzione

Che aspetto ha la persecuzione in Mozambico

I cristiani in Mozambico devono affrontare una serie di sfide che mettono in serio pericolo la loro libertà e il loro benessere. L’ascesa dell’estremismo islamico nel nord del Paese, soprattutto in regioni come Cabo Delgado, ha avuto un impatto devastante sulla vita dei credenti. Sono state bruciate chiese, rapiti pastori e uccise molte persone. L’obiettivo di questi gruppi è instaurare un rigido stato islamico e i cristiani, considerati simboli di resistenza a questa ideologia estremista, vengono presi di mira. Inoltre, i cristiani si trovano spesso sotto il fuoco incrociato del conflitto in corso tra le forze governative e i gruppi jihadisti, il che li rende ancora più vulnerabili alla violenza e ai dislocamenti forzati. Il Mozambico è diventato anche un importante centro per il narcotraffico. La presenza di cartelli della droga contribuisce a creare un clima di illegalità e violenza che colpisce indirettamente la comunità cristiana. I responsabili dei gruppi giovani della chiesa sono particolarmente a rischio, in quanto spesso vengono considerati una minaccia per i narcotrafficanti. Il governo limita la libertà religiosa e all’interno delle famiglie e della società i credenti possono incontrare ostilità (in particolare i convertiti al cristianesimo di origine musulmana).

In che modo le donne sperimentano la persecuzione

La crescente minaccia dell’estremismo islamico in Mozambico ha reso le donne e le ragazze cristiane estremamente vulnerabili a rapimenti, violenze sessuali, matrimoni forzati e segregazione domestica. Il Mozambico ha anche uno dei tassi più alti al mondo di matrimoni infantili, con il 53% delle ragazze sposate prima del compimento dei 18 anni. Questo fenomeno è spesso alimentato dalle scarse opportunità di istruzione e di lavoro per donne e ragazze. I genitori cristiani, a motivo della pressione culturale, possono scegliere di conformarsi alle norme della comunità, costringendo le figlie a sposarsi con musulmani anche se ciò dovesse avere implicazioni per la loro fede. Questi matrimoni possono essere violenti e causare traumi sia alle vittime sia alle loro famiglie. Allo stesso modo, le cristiane ex musulmane o convertite dalle religioni tradizionali africane sono vulnerabili alla persecuzione all’interno delle loro stesse famiglie. Le conseguenze possono includere il divorzio, il matrimonio forzato, la perdita della custodia dei figli e la diseredazione. Nelle regioni orientali a maggioranza musulmana, inoltre, le donne e le ragazze cristiane sono costrette a rispettare il codice di abbigliamento islamico in tutte le scuole islamiche e nelle aree pubbliche.

In che modo gli uomini sperimentano la persecuzione

La principale fonte di persecuzione in Mozambico è l’oppressione islamica, in particolare nella zona settentrionale del Paese. Gli uomini e i ragazzi cristiani sono presi particolarmente di mira dai militanti islamici tramite l’arruolamento forzato nei ranghi delle milizie. I responsabili delle chiese sono stati vessati da parte delle autorità per aver criticato il governo ed essersi espressi contro la persecuzione. Alcuni pastori hanno anche riferito di non aver ricevuto i visti di uscita dal Paese e di essere stati incarcerati fino a tre anni in campi di rieducazione.

La parola ai pastori Antonio e Paulo

Antonio e Paulo svolgono la loro attività pastorale in un campo di sfollati a Cabo Delgado: “Avete portato un vero conforto a questa comunità. Il vostro aiuto ha dato loro speranza e li ha sollevati spiritualmente. Possiamo vedere un cambiamento nel loro cuore. Lo si può vedere nei loro volti”.

Cos’è cambiato quest’anno

Sebbene il livello di violenza jihadista sia leggermente diminuito durante il periodo analizzato, la paura tra i cristiani è in aumento a causa della crescente influenza del gruppo islamista al-Sunnah wa Jama’ah (ASWJ), specialmente nelle regioni settentrionali della nazione. Si è temuto che i jihadisti si espandessero nelle province al di fuori di Cabo Delgado, a causa dei movimenti dei militanti contro le forze regionali. Al di fuori delle operazioni militari, il governo non sta intraprendendo azioni politiche significative per affrontare le profonde cause del conflitto e contrastare la crescente influenza del gruppo jihadista. Se non verrà attuata una strategia a più ampio spettro, la minaccia del gruppo islamista potrebbe aggravarsi, portando a sfide maggiori e a una crescente difficoltà nel garantire stabilità e sicurezza nella nazione. Inoltre, la tendenza del governo a limitare la divulgazione delle notizie sugli incidenti al di fuori delle fonti locali, fa sì che non vi sia consapevolezza di quanto accade.

Chi è più vulnerabile alla persecuzione

I cristiani sono più vulnerabili nella provincia settentrionale di Cabo Delgado, dove i militanti islamici sono particolarmente attivi, ma si sono verificati attacchi anche al di fuori di questa regione.

In che modo Porte Aperte aiuta i cristiani in Mozambico

Porte Aperte sostiene i cristiani perseguitati nel nord del Mozambico fornendo aiuti di primo soccorso, corsi di formazione per resistere alla persecuzione e progetti di sviluppo socioeconomico.

Soggetti di preghiera

  • pregate per il coraggio e la protezione dei cristiani che vivono sotto la minaccia di attacchi da parte di gruppi militanti islamici;
  • pregate affinché i cristiani che subiscono pressioni a causa della loro fede si aggrappino a Gesù, sapendo che il suo amore e la sua potenza sono all’opera in loro;
  • pregate per la saggezza dei partner di Porte Aperte nell’incoraggiare la Chiesa a essere sale e luce anche in circostanze difficili.

GALLERY

Gallery Mozambique 1
Gallery Mozambique 2
Gallery Mozambique 3
Gallery Mozambique 4
Gallery Mozambique 5
Gallery Mozambique 6

NEWS Mozambico