Periodo preso in esame:

1 novembre 2017
31 ottobre 2018

Posizione nella WWL:

WWL 2019
Punti: 86 / Posizione: 8
WWL 2018
Punti: 85 / Posizione: 9
WWL 2017
Punti: 85 / Posizione: 9

Dati Generali

Leader: Abd Rabbuh Mansur Hadi
Popolazione: 28.900.000
Cristiani: Poche migliaia
Religione Principale: Islam
Governo: Repubblica

Quali sono le cause di persecuzione prevalenti?

  • Oppressione islamica: La Costituzione dichiara che l’Islam è la religione di Stato e la Sharia è la fonte di tutta la legislazione. Il proselitismo di fedi diverse dall’Islam è proibito e ai musulmani è vietato convertirsi a qualsiasi altra religione. Gli yemeniti che lasciano l’Islam possono incorrere nella pena capitale. In alcune aree dello Yemen, gruppi militanti come l’AQAP e lo Stato islamico (IS) operano con notevole impunità o addirittura in tacita collaborazione con lo Stato, soprattutto nelle aree allineate del governo dell’Hadi.
  • Antagonismo etnico: La società yemenita è fortemente tribale e gli anziani spesso applicano la legge e la giustizia secondo le loro tradizioni basate sull’Islam, indipendentemente da ciò che dice la Costituzione o il governo nazionale.
  • Paranoia dittatoriale: Nel contesto del conflitto, l’istinto di sopravvivenza delle parti in guerra è inevitabilmente forte. Questo vale sia per il governo che per le autorità Houthi. Tuttavia, i rapporti del 2018 evidenziano che nelle zone controllate dagli Houthi, l’amministrazione Houthi ha adottato misure sempre più severe nei confronti di individui o associazioni che l’autorità al potere ritiene una minaccia.

Chi provoca la persecuzione?

I cristiani yemeniti si trovano di fronte a notevoli pressioni da più parti. Se la loro nuova fede viene scoperta, i convertiti al cristianesimo ne subiscono le conseguenze soprattutto della loro famiglia allargata, ma anche dai capi tribù e dagli imam locali. Nel contesto della guerra, l’influenza dei gruppi militanti islamici è cresciuta notevolmente ed è un’importante fonte di persecuzione contro i cristiani. I funzionari governativi mantengono un rigido sistema islamico che tratta tutti i cittadini come se fossero musulmani. I gruppi ribelli Houthi (tra gli altri) hanno arrestato cristiani per interrogarli. Nei precedenti periodi di riferimento, in molte aree, l’intervento militare guidato dall’Arabia Saudita ha creato vuoti di potere che permettono a gruppi come lo Stato islamico (IS) e gli affiliati di Al-Qaeda di espandere le loro operazioni, il che ha portato a uccisioni e rapimenti sia di cristiani yemeniti ex musulmani che di stranieri.

Quali conseguenze produce la persecuzione?

La Chiesa nello Yemen è composta per lo più da cristiani yemeniti di origine musulmana che devono vivere la loro fede in segreto. Essi rischiano di affrontare la persecuzione dalle autorità (compresi interrogatori e detenzione), dalla famiglia e dai gruppi islamici radicali che minacciano di morte gli apostati se non tornano all’Islam. La legge tribale vieta di lasciare la tribù e la punizione per aver abiurato l’Islam può essere la morte o l’esilio. Coloro che sono sposati, sia uomini sia donne, che si convertono al cristianesimo rischiano il divorzio, compresa la perdita della custodia dei figli. Gli yemeniti soffrono della crisi umanitaria generale del paese, ma i cristiani yemeniti sono ulteriormente vulnerabili poiché i soccorsi sono distribuiti principalmente attraverso organizzazioni islamiche e moschee locali, che sono presumibilmente discriminanti verso tutti coloro che non sono considerati pii musulmani.

Come Porte Aperte aiuta la Chiesa nella Penisola Araba?

Porte Aperte/Open Doors sostiene la Chiesa nella Penisola Araba per mezzo delle seguenti attività: rendendo consapevoli i cristiani italiani delle sfide che i credenti devono affrontare nella Penisola Araba e impegnandosi quindi a sostenerli in preghiera. 

Come il corpo di Cristo può pregare per la Penisola Araba? 

  • La guerra che l’Arabia Saudita sta combattendo in Yemen, favorisce il libero movimento di Al Qaeda e dello Stato Islamico attraverso il territorio yememita. Queste organizzazioni sono estremamente aggressive nei  confronti dei cristiani. Pregate che l’amore di Dio tocchi i cuori degli estremisti affinché abbraccino il Vangelo. 
  • Pregate che gli incontri segreti dei cristiani ex-musulmani possano glorificare Dio, e che i credenti nascosti possano prendersi cura dei loro connazionali yemeniti. 
  • L’80% degli yemeniti dipende da aiuti esterni, i quali sono distribuiti attraverso le famiglie tribali, che difficilmente permettono ai cristiani di beneficiarne.  Pregate che questi aiuti esterni possano raggiungere anche i cristiani.