Durante il Ramadan, che quest’anno è iniziato il 16 maggio e finirà il 15 giugno, i musulmani digiunano e pregano per avvicinarsi di più ad Allah. In questo mese, milioni di musulmani stanno osservando questa ricorrenza islamica. Ecco 5 soggetti specifici, connessi a ciò che Porte Aperte conosce di prima mano, per cui pregare durante questo importante periodo.

  • In generale preghiamo che tutti i musulmani possano trovare il vero Dio e che Lui si riveli in questa loro ricerca.
  • In particolare preghiamo per i fratelli e le sorelle ex-musulmani che hanno già dichiarato apertamente la loro fede e che cercano opportunità di contatto con parenti e vicini musulmani. Pregate per saggezza e protezione, poiché spesso proprio in questo mese affrontano maggiore persecuzione.
  • Preghiamo poi per i credenti nascosti che mantengono la loro fede segreta. Anche loro possono andare incontro a crescenti pressioni se familiari e amici si rendono conto che stanno seguendo i rituali tipici del Ramadan con minor impegno ed enfasi. Preghiamo che rimangano fermi nella loro nuova fede e che Dio apra loro porte per condividerla.
  • Ricordiamoci in preghiera ancora degli ex-musulmani che si incontrano in piccoli gruppi per pregare, per studi biblici e per seminari di discepolato, tra i quali vi sono anche quelli organizzati da Porte Aperte. Preghiamo per la loro protezione e affinché la loro vita sia una testimonianza vivente tramite la quale molti altri possano giungere a Cristo.

Durante il Ramadan, la percentuale di crimini in molti paesi musulmani tende a crescere rispetto al resto dell’anno. Un velo di tensione copre intere nazioni. Preghiamo per la protezione delle comunità cristiane, spesso bersaglio di aggressioni in questo periodo dell’anno.