Periodo preso in esame:

1 novembre 2017
31 ottobre 2018

Posizione nella WWL:

WWL 2019
Punti: 65 / Posizione: 27
WWL 2018
Punti: 57 / Posizione: 43
WWL 2017
Punti: 57 / Posizione: 39

Dati Generali

Leader: Xi Jinping
Popolazione: 1.400.000.000
Cristiani: 97.200.000
Religione Principale: Credenze tradizionali cinesi
Governo: Repubblica popolare (comunista)

Quali sono le cause di persecuzione prevalenti? 

  • Oppressione comunista e postcomunista: il Partito Comunista cerca di mantenere il potere limitando le influenze esterne e controllando tutte le forme di religione, compresa la crescente minoranza cristiana. 
  • Oppressione islamica: i cristiani convertiti appartenenti alla minoranza musulmana uygur nello Xinjiang subiscono generalmente maggiori pressioni da parte del governo e le persecuzioni da parte delle famiglie e delle comunità locali. 
  • Nazionalismo religioso: i cristiani tibetani provenienti da un contesto buddista sono costretti ad affrontare forti opposizioni provenienti dalla famiglia, dagli amici, dai vicini e dalla collettività. 
  • Paranoia dittatoriale: il presidente Xi Jinping sta rafforzando la sua personale posizione di potere e i cristiani sono considerati una potenziale minaccia.


Chi provoca la persecuzione? 

I pochi convertiti al cristianesimo di origine musulmana o buddista tibetana stanno affrontando una forte persecuzione, proveniente da leader religiosi, comunità e famiglie non cristiane, che considerano un tradimento la conversione. Le autorità comuniste, a causa del loro sforzo di controllare la società e di rimanere al potere, sono responsabili della limitazione di tutte le libertà in Cina. Da quando il Partito Comunista ha messo in atto i regolamenti sulla religione, il trattamento riservato ai gruppi religiosi e in particolare dei cristiani, è diventato molto più rigido in tutto il paese. I cristiani sono un bersaglio particolare perché, in Cina, rappresentano la più grande forza sociale non controllata dallo stato. 

Quali conseguenze produce la persecuzione? 

Se un convertito dall’islam o dal buddismo tibetano viene scoperto dalla comunità e dalla famiglia, di solito viene minacciato, percosso e denunciato alle autorità locali, nel tentativo di riportarlo al credo religioso di provenienza. Nel caso di coniugi cristiani, questi possono essere costretti a divorziare e i loro bambini portati via. Tutte le chiese sono percepite come una minaccia se diventano troppo grandi, troppo politicizzate o se invitano ospiti stranieri. La politica di “sinicizzazione” della Chiesa sta diventando sempre più autorevole, in quanto il Partito Comunista si affida fortemente all’identità culturale cinese per rimanere al potere. Le nuove restrizioni su Internet, sui social media e sulle ONG, e le nuove norme sulla religione stanno seriamente limitando la libertà. Tuttavia si deve considerare che la causa non è solo l’introduzione di nuove leggi, ma anche l’attuazione più rigorosa di leggi già esistenti. Un esempio di ciò è il divieto di vendita online di Bibbie, che ha fatto notizia a marzo 2018. 

Come Porte Aperte aiuta la Chiesa in Cina?

Porte Aperte/Open Doors basa il proprio servizio alla Chiesa in Cina sui seguenti pilastri:

  • Formazione biblica e discepolato per i cristiani perseguitati tra le minoranze musulmane e buddiste
  • Distribuzione di libri cristiani
  • Preparazione alla persecuzione, in vista di possibili misure legislative restrittive


Come il corpo di Cristo può pregare per la Cina?

  • Pregate per la crescita dei cristiani ex-buddisti e ex-musulmani appartenenti alle minoranze etniche. Sebbene ci sia in generale più libertà per i cristiani in Cina di recente, le piccole comunità cristiane continuano a sperimentare oppressione dalle famiglie, amici e società e rigidi controlli in regioni sensibili come lo Xinjiang e il Tibet.
  • Pregate affinché i cristiani cinesi rimangano saldi con l’avvento del rigore legislativo e si lascino coinvolgere nell’evangelizzazione interculturale; pregate affinché i cristiani più giovani siano disposti ad approfondire la loro relazione con Cristo, in controtendenza al materialismo in cui sono immersi.
  • Pregate affinché le autorità del governo siano rese sensibili al messaggio di Cristo.