Ricostruzione Iraq-Siria per favorire i rientri

30,00

Categoria:

Descrizione

Aiuta a ricostruire la speranza, pietra su pietra, famiglia su famiglia.

Nelle zone liberate dall’ISIS in Iraq e Siria, la devastazione è massiva. Coloro che sono fuggiti, non hanno più nulla. Per i cristiani rientrare in queste zone è un viaggio a ritroso senza speranza, per trovare le proprie case, proprietà, negozi, chiese, totalmente distrutti.

Il tuo supporto inverte la rotta e alimenta la speranza. Aiuta a ricostruire case, mezzi di sussistenza e speranza. I costi di ripristino variano da casa a casa, dipendono dalle condizioni dell’edificio e dal reperimento del materiale in zone così complesse. Alcune indicazioni degli investimenti effettuati: 850 euro: Sostituzione finestre in legno (circa 8). 190 euro: Soffitto danneggiato da una bomba. 760 euro: Cablaggio elettrico (per tutta la casa). 50-70 euro: Cisterna per l’acqua sul tetto. 335 euro: Sanitari per un bagno, installazione compresa.

Con 30 euro partecipi in quota alla ricostruzione di case o al ripristino di mezzi di sussistenza in Iraq e in Siria.

 

 

Nota: L’entità e la tipologia dei progetti cambiano tantissimo da regione a regione del mondo, ma anche in base alle condizioni sociali, politiche ed economiche della zona. Perciò procurare del cibo e dei beni di prima necessità in una particolare regione del Medio Oriente, per esempio, potrà costare molto di più dello stesso tipo di progetto realizzato in una regione asiatica (è solo un esempio generico). Molte sono le variabili che incidono sui costi: raggiungibilità, pericolosità, instabilità sociale, rete trasporti e stradale, supporto logistico, ecc. Quando le offerte per un progetto superano l’obiettivo prefissato, saranno destinate a progetti simili.