• Donne

Per te che non vuoi dimenticarti di loro

Da donna a donna

Attraverso questa iniziativa desideriamo portare le donne italiane a prendersi cura delle donne in terre di persecuzione, e tu puoi unirti a noi!

Di cosa si tratta

La donna si trascinava in mezzo alla folla, consapevole che non avrebbe dovuto trovarsi lì e sentendo la gente ritrarsi al contatto con lei. La sua condizione era socialmente innominabile e profondamente imbarazzante… perché non se ne andava, semplicemente?

Avrete riconosciuto la storia della donna che si è fatta avanti per toccare il lembo del manto di Gesù più di 2000 anni fa. Un atto di ribellione sociale scaturito dalla disperazione.

La reazione di Gesù non è stata quella di spostarsi e proseguire… Gesù si è fermato, l’ha notata e ha avviato con lei una schietta conversazione nella quale riconosceva la sua sofferenza, la guariva e la riabilitava socialmente.

Tanto semplice, così rivoluzionario!

Ancora oggi esistono donne così, invisibili, a meno che non le si vada a cercare.

Porte Aperte si rivolge a loro, nei luoghi dove la vulnerabilità come donna cristiana è usata per minacciare la stabilità della Chiesa.

Cristina M., referente di Porte Aperte per il progetto da donna a donna, ne ha incontrate tante e desidera farvele conoscere attraverso una serie di articoli sul nostro magazine bimestrale gratuito e i nostri canali social.

Possiamo fare molto per far loro sapere che noi non proviamo imbarazzo e che non ci ritrarremo. Desideriamo cercarle e  aiutarle affinché la Chiesa rimanga compatta!

Eventi e presentazioni

Puoi richiedere la nostra presenza per:

  1. Conferenze specifiche dedicate al tema delle donne della Chiesa perseguitata.
  2. Interventi durante conferenze su tematiche legate al mondo femminile.
  3. Partecipazioni a incontri di preghiera e gruppi di donne.
  4. Spazio espositivo durante convegni sul territorio nazionale.

Il personale che si occupa di queste attività riceve costante formazione, anche attraverso viaggi in Paesi dove esiste la persecuzione.

Viaggi internazionali

Esiste la possibilità di realizzare un viaggio in terre dove la persecuzione è reale.

Questi viaggi sono internazionali, ossia composti da gruppi di persone scelte che provengono da vari Paesi e la lingua utilizzata è prevalentemente l’inglese.

Non si tratta di viaggi turistici, quindi le sistemazioni (alloggio, vitto) possono non ricalcare gli standard occidentali.

Durante l’esperienza si ha l’opportunità di incontrare donne della Chiesa perseguitata per incoraggiarle ed essere incoraggiate.

CONTATTI

Cristina M. – Responsabile sezione donne
E-mail: cristinam@od.org
Tel. 045 6631224