FAQ
 

FAQ - Domande

Fai le tue domande a Porte Aperte

Porte Aperte collabora con altre organizzazioni cristiane?
Siamo convinti di avere un ruolo specifico nel Regno di Dio e per realizzarlo dobbiamo collaborare con molti altri ministeri cristiani. Sebbene siamo conosciuti col nome di Porte Aperte - Open Doors in occidente, in molti altri luoghi il volto di Porte Aperte prende un altro nome per poter realizzare una fattiva collaborazione con altri ministeri locali.

Porte Aperte infrange la legge quanto contrabbanda Bibbie in un paese chiuso?
Effettivamente in alcuni luoghi del mondo introdurre Bibbie è illegale. Come popolo di Dio intendiamo sottometterci alle autorità, ma dobbiamo considerare anche che c’è un’autorità superiore, quella di Dio, quando si tratta della Sua Parola. 

Porte Aperte appartiene a una denominazione in particolare?
No, Open Doors – Porte Aperte è una organizzazione completamente interdenominazionale e pertanto non ha restrizioni di sorta nel portare gli aiuti. Noi desideriamo aiutare tutti i cristiani perseguitati per la loro fede in Cristo.

Qual è la principale fonte di sostentamento del lavoro di Porte Aperte?
I nostri fondi derivano esclusivamente dalle offerte dei singoli e delle chiese. Dio si serve del Suo popolo per sostenere i fratelli perseguitati.

Porte Aperte consente di dedurre/detrarre le offerte dalle tasse?
Sì. Le offerte sono deducibili nel 730 o modello unico nei limiti prescritti dalla legge. Inoltre si può destinare il 5 x 1000 alla missione, inserendo nell’apposita casella della dichiarazione dei redditi il codice fiscale di Porte Aperte che è: 90002330125. Per maggiori e più dettagliate info visitate la sezione Deduzioni e 5x1000.

Porte Aperte Italia è contabilmente affidabile?
Porte Aperte è registrata presso la Regione Veneto come Associazione di Promozione Sociale. Abbiamo un comitato di soci che esamina accuratamente il nostro bilancio preventivo e il nostro bilancio consuntivo di spesa ed esercita attività di controllo sul direttivo di Porte Aperte; naturalmente siamo poi affiliati a Open Doors International, per conto della quale facciamo eseguire ogni anno una dettagliata revisione contabile affidata a una ditta di revisione contabile internazionale esterna e totalmente indipendente. La trasparenza e la serietà nell’amministrazione sono nostri punti fermi.

Quali sono i luoghi peggiori per la persecuzione dei cristiani?
Ogni anno Open Doors International produce la World Watch List, un elenco di 50 nazioni ordinate dal basso verso l’alto secondo il grado di crescente gravità della persecuzione contro i cristiani.

Da dove prende Porte Aperte le informazioni che diffonde?
Open Doors dispone di una rete di contatti con i cristiani locali che ci permette di ottenere le informazioni direttamente dalle fonti, dunque da testimoni oculari. A ciò si aggiunge un attento lavoro di analisi delle condizioni, degli eventi e dei trend internazionali e nazionali fatto da uno specifico staff interno alla missione.

Che cosa fa Open Doors - Porte Aperte per sostenere i cristiani perseguitati?
La nostra priorità è capire come vogliono essere aiutati i cristiani che incontriamo e con i quali collaboriamo. Spesso la prima richiesta è la preghiera: “Pregate per noi!”, ci chiedono e noi lo facciamo, grazie al supporto di altri milioni di cristiani nel mondo che hanno a cuore la sorte dei loro fratelli e sorelle della Chiesa perseguitata. Ci chiedono spesso Bibbie, ma se un pastore avesse bisogno per esempio di un pulpito, noi forniamo anche quello; così come rispondiamo alle esigenze di formazione e supporto attraverso corsi, seminari e incontri. Aiutiamo anche con progetti di sviluppo economico, ricostruendo chiese distrutte, prestando soldi (sotto forma di microcrediti) per consentire alle persone di riavviare le loro attività professionali o qualsiasi altra cosa sia adatta ai bisogni dei nostri fratelli in determinate circostanze. Non manca il sostegno legale, psicologico e spirituale. E molto altro.

Non hai trovato la risposta che cercavi? Mandaci una mail a info@porteaperteitalia.org oppure chiamaci allo 0456631224 e poni la tua domanda. Ti risponderemo al più presto.