Bangladesh: Due mesi di tempo per tornare all’induismo. “Mi perseguiteranno, ma sceglierò Cristo”

NELLA FOTO: Cristiano bengalese Bhuttu Roy

Bangladesh: Due mesi di tempo per tornare all’induismo. “Mi perseguiteranno, ma sceglierò Cristo”

Bhuttu Roy è un bengalese di tradizione induista. Dopo essersi convertito a Cristo nel 2020, ha dovuto affrontare violenza fisica e pressione psicologica da parte delle persone a lui più vicine. Ora ha solo due mesi per scegliere tra fede e affetti familiari.

Tra ricatto e speranza

Venuti a sapere della sua conversione, la moglie e i fratelli di Bhuttu Roy hanno iniziato a esercitare una forte pressione su di lui per convincerlo a tornare all’induismo. Al suo rifiuto, la moglie è andata via di casa portando con sé la figlia. Lo scorso 15 dicembre, i fratelli e cugini di Bhuttu Roy lo hanno picchiato, lasciandolo in fin di vita.

Un dolore fisico e dell’anima: “Chi un tempo mi amava, ora mi è nemico”, è l’amara constatazione dell’uomo che dopo ha aggiunto: “Sono i miei fratelli, li amo. Amo mia moglie. Li ho perdonati“.

Di recente, i fratelli della moglie di Bhuttu Roy hanno deciso di accordargli un’ultima possibilità: potrà entrare nuovamente a far parte della famiglia se tornerà all’induismo. Mentre moglie e figlia sono tornate da lui, all’uomo sono stati concessi due mesi di tempo per pensare a questa possibilità.  

Un’incrollabile certezza

Nonostante sia sollevato e felice di essere tornato con sua moglie e sua figlia, Bhuttu Roy non nasconde la preoccupazione per la persecuzione che lo attende. Perché di una cosa è certo: non potrà mai rinnegare Gesù! “Ringrazio Dio perché mia moglie e mia figlia sono tornate. Prego per loro, per i miei fratelli e i miei cognati, affinché possano conoscere la Verità e pentirsi”.

Una società di stampo patriarcale

Il Bangladesh è caratterizzato da una società di stampo patriarcale, pertanto uomini e ragazzi sono considerati la guida delle proprie famiglie. Questo il motivo per cui, quando abbandonano l’induismo per abbracciare il cristianesimo, vengono minacciati e picchiati, additati di aver “tradito la propria cultura e la propria religione”.

Chiediamo di pregare per Bhuttu Roy e per tutti i capifamiglia che, come lui, affrontano forti pressioni fisiche e psicologiche per la scelta di non rinnegare la fede cristiana.

Bangladesh
Leader
Presidente Abdul Hamid
Popolazione
171.500.000
Cristiani
1.103.000 (secondo stime di OD)
Religione principale
Islam
Governo
Repubblica parlamentare

Livello di persecuzione

Violenza
11.3
Vita di chiesa
10.2
Vita civile
11.3
Vita sociale
12.9
Vita famiglia
10.7
Vita privata
11.8