Repubblica Centrafricana
Leader
Presidente Faustin Archange Touadera
Popolazione
5.017.000
Cristiani
3.712.000
Religione principale
Cristianesimo
Governo
Repubblica presidenziale

Livello di persecuzione

Violenza
15.6
Vita di chiesa
12.2
Vita civile
9.6
Vita sociale
13.9
Vita famiglia
8.6
Vita privata
10.3

Repubblica Centrafricana

Salito di 7 posizioni rispetto alla World Watch List 2022.

Fonti di persecuzione

Che aspetto ha la persecuzione nella Repubblica Centrafricana

Il conflitto in corso sin dal 2013 nella Repubblica Centrafricana ha provocato a migliaia di cristiani la perdita delle proprie abitazioni e dei mezzi di sussistenza. Molti di loro continuano a vivere in campi per sfollati interni. La maggior parte del Paese è occupata da gruppi miliziani armati che sono responsabili di una serie di violazioni dei diritti umani. I leader cristiani che denunciavano pubblicamente la violenza sono stati minacciati e le loro chiese sono saccheggiate e incendiate. I pastori sono particolarmente a rischio, alcuni di loro sono stati attaccati durante i culti.

I cristiani di origine musulmana sono esposti a persecuzione da parte delle loro famiglie e della comunità locale, mentre le donne rischiano il matrimonio forzato e la separazione dai figli. Vi sono state segnalazioni di madri cristiane a cui è permesso partecipare alle riunioni cristiane a patto che i figli vengano inviati alla moschea. Data la condizione di povertà in cui vivono le famiglie cristiane, talvolta i genitori sono indotti a dare le proprie figlie in matrimonio in cambio di doni, mentre alcune donne cristiane accettano di convertirsi all’islam pur di sopravvivere.

In che modo le donne sperimentano la persecuzione

I troppi anni di violenza ed instabilità nella Repubblica Centrafricana hanno reso le donne e le ragazze cristiane particolarmente vulnerabili allo stupro, allo sfollamento, al sequestro ed al matrimonio forzato. Alcuni abusi sessuali sono stati addirittura perpetrati dalle truppe dei corpi di pace dell’ONU, ossia coloro che avrebbero dovuto proteggerle.

In alcune aree, le donne cristiane sono costrette a indossare l’abbigliamento islamico. Alcune sono state molestate e minacciate per non aver coperto la testa.

In che modo gli uomini sperimentano la persecuzione

In alcune zone gli uomini cristiani vivono un forte rischio di ostilità. Questo perché in generale gli uomini sono percepiti come coloro che dovrebbero dare l’esempio del vivere islamico. Possono essere detenuti, reclutati a forza, torturati, assaliti e persino uccisi. Gli uomini cristiani spesso sperimentano anche la discriminazione sul posto di lavoro e nel servizio militare nazionale.

La parola a Dama (nome cambiato)

“Dopo tutte le dure prove di persecuzione che abbiamo attraversato, ora grazie a voi i miei figli hanno pace.” – Dama è una donna cristiana che ha perso il marito durante un attacco provocato da membri di un gruppo ribelle. I collaboratori locali di Porte Aperte hanno aiutato questa famiglia fornendole beni di prima necessità.

Cosa è cambiato quest’anno

La persecuzione dei cristiani nel Paese rimane molto alta, con un tasso di violenza che cresce ogni anno. I diversi gruppi armati, le organizzazioni criminali e la corruzione hanno reso molto difficile la vita ai cristiani. Molte chiese sono state costrette a chiudere, le case e i negozi dei cristiani sono stati distrutti. Inoltre, i cristiani vengono coinvolti nei combattimenti fra i diversi gruppi armati e molti di loro fuggono dal Paese o dalle proprie case.

Chi è più vulnerabile alla persecuzione

I cristiani sono molto a rischio nelle regioni orientali e settentrionali del Paese, perché le zone sono dominate dalla popolazione musulmana e sono i luoghi delle operazioni dei gruppi scissionisti dei Séléka. I cristiani di origine musulmana sono maggiormente a rischio.

In che modo Porte Aperte aiuta i cristiani nella Repubblica Centrafricana

Attraverso partner locali, Porte Aperte lavora per supportare i credenti della Repubblica Centrafricana fornendo corsi di resistenza alla persecuzione, progetti di emancipazione economica e cura dei traumi.

Soggetti di preghiera

Per favore, pregate:

  • che ci sia pace e stabilità nel Paese;
  • per la protezione dei credenti nella nazione, soprattutto per i leader di chiesa, maggiormente esposti agli attacchi;
  • che i cristiani siano in grado di guadagnarsi da vivere non solo per poter provvedere alle loro famiglie ma anche per aiutare le loro chiese.

GALLERY

01
02
03
04
05
06