Burkina Faso
Leader
Presidente Roch Marc Christian Kabore
Popolazione
20.322.000
Cristiani
5.157.000
Religione principale
Islam 54%; Cristianesimo 25%
Governo
Repubblica Presidenziale

Livello di persecuzione

Violenza
15.6
Vita di chiesa
11.8
Vita civile
9.4
Vita sociale
10.2
Vita famiglia
9.7
Vita privata
9.4

Burkina Faso

L’esplosione di uccisioni durante il periodo di 12 mesi preso in considerazione, ha creato un ambiente di paura. Molti cristiani hanno troppa paura di andare in chiesa o di mandare i loro figli a scuola. Alcune chiese hanno intensificato la sicurezza.

Fonti di persecuzione (elencate in ordine di intensità):

  • Oppressione islamica.
  • Antagonismo etnico.
  • Corruzione e crimine organizzato.

Perché i cristiani sono perseguitati in Burkina Faso?

Il Burkina Faso ha subito diversi attacchi islamisti negli ultimi anni, particolarmente concentrati nella regione settentrionale e nella capitale. Il gruppo militante Ansar ul Islam, formato nel 2016, ha cercato di imporre le proprie leggi nel nord del paese.

Il Burkina Faso restò sotto il dominio francese fino al 1960. I gruppi che sostengono il programma islamico si concentrano sulla lotta alla presenza francese e ai paesi alleati della Francia. I loro predicatori influenzano i giovani a credere che la loro sventura dipenda dai valori francesi e occidentali.

I cristiani vengono presi di mira e uccisi, e le chiese distrutte. Durante il periodo di riferimento della WWList, sono stati uccisi più di 50 cristiani.

I convertiti al cristianesimo di origine musulmana sono il gruppo cristiano più perseguitato nel paese.

Per quale motivo il Burkina Faso ha cambiato posizione, all’interno della WWList?

Nessun paese è salito più rapidamente o più in alto, nella World Watch List, del Burkina Faso, i cui punti sono aumentati di oltre un terzo. Un anno fa non era nemmeno nella lista, ma ora ha superato oltre 30 paesi per approdare al 28° posto.

Una delle ragioni principali per cui il Burkina Faso è salito prepotentemente nella lista è il punteggio legato alla violenza, pari a 15,6, che è più del doppio del 7,2 registrato l’anno precedente.

Com’è la vita per i cristiani in Burkina Faso?

L’esplosione di uccisioni durante il periodo di 12 mesi preso in considerazione, ha creato un ambiente di paura. Molti cristiani hanno troppa paura di andare in chiesa o di mandare i loro figli a scuola. Alcune chiese hanno intensificato la sicurezza.

I convertiti al cristianesimo sono respinti dai membri della famiglia e della comunità, che cercano di forzarli a rinunciare alla loro fede cristiana. Di conseguenza, i convertiti hanno paura di palesare la loro fede in pubblico.

Citazioni

“Oggi le promesse di Dio sono state mantenute. Egli ha promesso di non lasciarci mai, né di abbandonarci. Il nostro Dio è un Dio di miracoli. Ho ricevuto il mio pacchetto di mais, fagioli e riso e mi è stato detto che era solo per la mia famiglia! Onestamente, mi mancano le parole. Dio benedirà grandemente tutti coloro che hanno donato per sostenerci, e provvederà a tutti i loro bisogni come ha fatto con noi oggi”.

Porte Aperte, come aiuta i cristiani in Burkina Faso?

Porte Aperte aiuta i cristiani ad affrontare le realtà che vivono nell’Africa occidentale, dove sono presenti ideologie islamiche radicali. Negli ultimi anni, Porte Aperte ha avviato programmi integrati nei paesi dell’Africa occidentale, per aiutare i cristiani che stanno affrontando l’ideologia islamica radicale a rimanere saldi nella fede. Ciò include insegnamenti di preparazione alla persecuzione, discepolato, aiuto economico, attività in favore dei convertiti al cristianesimo di origine musulmana, preparazione alla leadership e assistenza per i traumi subiti. In questo pacchetto ci concentriamo sugli elementi socio-economici del nostro aiuto integrato per gli individui e le comunità in tutta l’Africa occidentale.

Finora Porte Aperte non ha eseguito operazioni in Burkina Faso, ma negli ultimi mesi ha:

  • Effettuato visite sul campo, per esprimere solidarietà e per conoscere meglio la situazione.
  • Identificato i cristiani che hanno maggiormente bisogno di assistenza umanitaria emergenziale.
  • Fornito assistenza alimentare a 565 persone.
  • Organizzato seminari di formazione su come i cristiani dovrebbero rispondere alle persecuzioni (aperti a chiese di diverse denominazioni del Burkina Faso).

Come pregare per la nazione

Ringraziate il Signore per aver fornito i mezzi per la visita ai credenti in Burkina Faso e per la Sua protezione sullo staff di Porte Aperte. RingraziateLo anche per l’incoraggiamento che ha fornito attraverso le persone intervenute.

Pregate affinché i cristiani abbiano la grazia di rimanere saldi nella fede mentre affrontano crescenti ostilità.

Pregate affinché i cristiani non siano tentati di cedere al tribalismo e alla rabbia nei confronti dei musulmani, ma continuino a fidarsi del Signore per combattere la loro causa.

Pregate per la saggezza nelle disposizioni di Porte Aperte per determinare gli interventi appropriati. Pregate per la protezione del personale che viaggia verso regioni instabili. Pregate per la Sua benedizione su tutta la logistica.

GALLERY

01
02
03
04
05
06